18
Mar, Giu

Cisl FP: "Operatori del 118 senza stipendio"

Foto archivio

Attualità

"Nonostante la regolare emissione dei mandati di pagamenti da parte dell'ASL TA a favore dell'associazione Help, i dipendenti di Taranto e Ginosa continuano a non essere pagati". La Cisl FP chiede l'intervento dell'Azienda Sanitaria Locale e auspica a breve l'istituzione dell’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza

La denuncia arriva dalla Cisl FP. “E’ paradossale la situazione dei dipendenti del servizio 118 di Taranto Centro e di Ginosa, facenti capo all’Associazione Help. Infatti, nonostante la regolare emissione dei mandati pagamenti da parte della ASL TA a favore della stessa associazione, continuano ad essere senza stipendio i dipendenti. E’ una condizione che si ripete ormai ogni mese e che non contribuisce alla serenità di un lavoro che richiede, invece, lucidità e tranquillità per garantire un servizio in cui sono in gioco vite umane. Tante le altre anomalie denunciate dai dipendenti e più volte rappresentate, a partire dalla retribuzione che non è attribuita su base mensile, come prevede il contratto di lavoro, ma ad “ore” secondo una bizzarra interpretazione che taglia il 30% delle buste paga, quando corrisposte. E’ ora di rompere gli indugi e che la Asl, insieme agli organi ispettivi, intervenga direttamente tenuto conto che l’osservanza degli adempimenti contrattuali verso i dipendenti è una delle condizioni necessarie per mantenere l’affidamento di un servizio pubblico. Nessuno può continuare ad ignorare le manchevolezze di un servizio, essenziale per la comunità, ma che viene messo in discussione da singoli comportamenti”.

La Cisl FP ripropone con forza le ragioni a sostegno dell’Istituzione dell’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza, contenitore che dovrebbe stabilizzare e/o internalizzare il servizio del 118 in tutta la Regione, consentendo di dare garanzia di continuità e regolarità ai rapporti di lavoro di tutti gli attuali operatori, sia dipendenti che volontari.

Fanizza Group Carglass