06
Ven, Dic

Melucci: “Con Nadia Toffa Taranto perde uno dei suoi guerrieri più forti”

Melucci: “Con Nadia Toffa Taranto perde uno dei suoi guerrieri più forti”

Attualità

La notizia della perdita della conduttrice Nadia Toffa, morta nelle scorse ore a soli 40 anni per un male con il quale combatteva già da tempo, ha commosso la comunità intera. Da più parti messaggi di condoglianze e di gratitudine verso la giornalista legata in special modo alla città di Taranto

La notizia della perdita della conduttrice Nadia Toffa, morta nelle scorse ore a soli 40 anni per un male con il quale combatteva già da tempo, ha commosso la comunità intera. In particolare in direzione della città di Taranto la nota giornalista delle “Iene” aveva dedicato numerosi servizi di denuncia a salvaguardia della salute e dell’ambiente. Da più parti messaggi di condoglianza, il sindaco Rinaldo Melucci che negli scorsi mesi aveva consegnato alla conduttrice la cittadinanza onoraria, ha voluto ribadirne l’impegno: “Chi combatte con il coraggio e la grinta con cui lei ha combattuto, non perde mai, è vero, ma oggi, Nadia, concedi ai tuoi concittadini tarantini di essere scossi, addolorati. – ha scritto - Nadia trasmetteva positività e grinta solo passandoti accanto; la osservavo in una delle sue tante visite in quella che è voluta diventare la sua città e Nadia ti costringeva a sorridere, a reagire, a trasformare in un atto per gli altri perfino la propria sofferenza. Impossibile dimenticare quegli occhi e quel sorriso. Grazie per tutto quello che hai fatto per Taranto, Nadia. Sarai per sempre in ogni angolo di questa città. – ha concluso il primo cittadino - Taranto non ti dice addio, Taranto ti dice ancora una volta grazie”.

Anche dal sindacato Usb di Taranto parole di apprezzamento: “La scomparsa di Nadia Toffa ci lascia senza parole.- ha dichiarato il coordinatore provinciale Francesco Rizzo - La ricordiamo incontenibile, curiosa e sensibile ai problemi ambientali della nostra città quando per i suoi primi servizi venne a trovarci nella sede del sindacato USB per raccogliere testimonianze ed informazioni: Nadia intervistò il collega Stefano Delli Ponti già in fase terminale nel calvario della sua malattia, la stessa che oggi ha portato via Nadia. Non possiamo che prendere esempio da te, Nadia, piccola grande donna – conclude Rizzo - che ha dimostrato coraggio e tenacia nelle situazioni più difficili. Il sindacato USB continuerà a lottare anche per te".

Fanizza Group Carglass