20
Mer, Nov

Un caso di malaria a Taranto

Un caso di malaria a Taranto

Attualità

Il 23enne straniero ha accusato una forte cefalea e febbre a 40°. Ora è ricoverato nel Reparto Malattie Infettive del Moscati. Vive in Italia dal 2016 con regolare permesso di soggiorno. L'Asl assicura “La situazione è sotto controllo”

Si tratta di un23enne di nazionalità straniera, in Italia dal 2016 con regolare permesso di soggiorno; il giovane è stato ricoverato presso il Reparto Malattie Infettive dell’Ospedale “San Giuseppe Moscati” di Taranto, dopo l'accesso al Pronto Soccorso del SS.Annunziata” perchè accusava intensa cefalea e febbre fino a 40°C. Nel nosocomio di via Bruno è stata eseguita una radiografia al torace (negativa per addensamenti parenchimali).
Il paziente è stato subito curato con antibiotici e sono state immediatamente avviate indagini microbiologiche. Oggi è pervenuta positività per la ricerca di parassiti malarici su striscio di sangue periferico. Il paziente ha dichiarato di non essere mai rientrato nel Paese di origine sin dal suo ingresso in Italia (ottobre 2016), di non aver viaggiato al di fuori dell’Italia da allora, di non aver mai ricevuto visite di familiari o conoscenti provenienti dal Paese di origine. Ha inoltre riferito precedenti episodi di malaria nel Paese di origine, trattati con farmaci non specificati.
Dal suo ingresso in Italia sostiene di aver sempre soggiornato presso una comunità della provincia, dove ha lavorato per qualche tempo su progetti di artigianato (settore tessile in particolare).
L'Asl di Taranto assicura che la situazione è pienamente sotto controllo e non desta alcuna preoccupazione né dal punto di vista sanitario né da quello sociale.

Fanizza Group Carglass