Ambiente

Grande partecipazione di cittadini, associazioni e studenti(quasi 10.000) al corteo partito oggi, intorno alle 10.00, da piazza Marconi, nonostante l'incertezza del tempo. Cori, slogan e striscioni con un messaggio preciso: Taranto libera dall'inquinamento e dalle logiche del profitto.

Bonifiche e risarcimento per chiudere i conti col passato, chiusura delle fonti inquinanti per non aggravare la situazione ambientale, e riconversione per costruire un futuro diverso. Importante partecipazione alla manifestazione tenutasi oggi a Taranto.

"La Regione ha la possibilità di legiferare e produrre una norma capace di modificare il ciclo dei rifiuti": si inserisce così il Presidente della Provincia, Martino Tamburrano, nella discussione sul raddoppio dell'inceneritore di Massafra. E a proposito della sua assenza in audizione in Commissione Ambiente della Regione Puglia dice di preferire un confronto istituzionale, non politico, su questi temi: perciò, ha infine sottolineato, "Cercherò presto di incontrare il Presidente Emiliano. Chi mi definisce bugiardo è da ben sette anni in Consiglio regionale senza aver mai pensato di fare concretamente qualcosa in questo ambito".

Sanità AIA Ilva: il presidente dell'Ordine dei Medici Taranto, Cosimo Nume precisa.

Piano ambientale Ilva, Cosa ne pensa il sindacato? Intervista a Giancarlo TURI, segreteraio generale UIL Taranto

Piano ambientale Ilva, Cosa ne pensa il sindacato? Intervista a Franco Rizzo, USB Taranto

Ilva "Le risposte nella gestione pubblica"

Taranto rialzati! Manifestazione davanti all'Ilva