02
Gio, Apr

Turisti per caso

Turisti per caso

Cultura

L'appello di CosmoPolis perche si riapra subito il Centro Informazioni Turistiche posto di fronte al Museo MarTà. Affidarlo semmai a giovani universitari che, a turno, potrebbero aprirlo e popolarlo d’idee

Riaprire subito il Centro Informazioni Turistiche, a Taranto. Quello posto di fronte al museo MarTà. Renderlo una biglietteria permanente per quanti volessero visitare i luoghi di maggior pregio storico e artistico della città. Lo spazio dove poter comprare libri che raccontino la nostra storia, consultare cartine topografiche, scambiare due chiacchiere. Affidarlo semmai a giovani universitari che, a turno, potrebbero aprirlo e popolarlo d’idee. Recuperarlo, insomma, al pubblico decoro; quel vetro rotto – e in frantumi – dinanzi la porta d’ingresso, lasciato così da troppo tempo, è uno schiaffo ai desiderata di ribalta del capoluogo jonico. All’intelligente ricerca di diversificare la propria economia assieme al destino. CosmoPolis lancia un appello all’assessore alla Cultura, Fabiano Marti, perché si adoperi senza perdere ulteriore tempo.  A chi rivolgono le domande i turisti che dovessero camminare per le vie del centro cittadino? Dove possono raccogliere informazioni su Taranto? L’altra sera, nel corso della trasmissione Pop Politik, il presidente dell’Autorità portuale – Sergio Prete – ha dichiarato l’arrivo nella nostra città, nei prossimi mesi, della più importante società al mondo per il comparto crocieristico. Vi sembra plausibile avere i turisti e non chi possa coadiuvarli. Si riapra subito il Centro Informazioni Turistiche. Sembra proprio male così com’è messo oggi…