24
Mar, Nov

“Fino a farci scomparire”: il nuovo singolo di Diodato

“Fino a farci scomparire”: il nuovo singolo di Diodato

Cultura

Dopo il successo di "Un'altra estate", il cantautore torna con un nuovo brano estratto dal suo quarto album "Che vita meravigliosa", certificato disco d'oro. In autunno sarà protagonista di una docuserie per Raiplay

“Fino a farci scomparire” è il titolo del nuovo singolo di Diodato, in radio da venerdì 20 novembre. Tratto dall’album “Che vita meravigliosa”, certificato dalla Fimi disco d’oro, il brano arriva dopo il successo di “Un’altra estate” e “Fai rumore”, ed è completamente scritto dal cantautore tarantino.

È un pezzo deciso ma delicato, che racchiude un senso di rassegnazione e di annullamento che sono propri di una relazione finita. Racconta della consacrazione di un “Noi” che alla fine ha la capacità di sopravvivere in un altrove, aiutato dal tempo che trova un senso a tutto e permette di allontanarsi dalla insicurezze passate, dalle incomprensioni e dalla possessioni, innamorati di qualcun altro e con la fortuna di individuare qualcosa di più grande, qualcosa in grado di andare oltre le piccolezze.

Per Diodato il 2020 è pieno di soddisfazioni. Dopo la vittoria al Festival di Sanremo con “Fai Rumore”, il David di Donatello e i Nastri d’Argento con il brano “Che vita meravigliosa” come miglior canzone originale, l’artista pugliese ha vinto il Best Italian Act agli Mtv Ema 2020, battendo cantanti come Irama, Levante, Elettra Lamborghini e Random.

Inoltre, Diodato è stato il primo artista musicale della storia della Mostra internazionale del Cinema di Venezia ad aprire la cerimonia di chiusura della 77° edizione, esibendosi in una delle sue canzoni più celebri, “Adesso“. A Venezia gli è stato consegnato il Soundtrack Stars Award  Speciale “Musica e Cinema” per il brano che ha fatto da colonna sonora al film “La Dea fortuna”, “Che vita meravigliosa”, dedicato al Maestro Ennio Morricone.

Diodato sarà anche il protagonista di una docuserie, disponibile in autunno sulla piattaforma streaming Raiplay, dove “suoni, ricorsi e incontri si intrecciano ai giorni di un‘estate diversa, in cui un viaggio musicale diviene racconto di vissuto, di desideri e nuovi orizzonti”. Il titolo riprende il nome del tour estivo, “Concerti di un’altra estate”