BREAKING NEWS
Domenica, 25 Giugno 2017
TURNO DI BALLOTTAGGIO - Ore 12:00: affluenza alle urne nella città di Taranto 10,44%. Sette punti percentuali in meno rispetto al primo turno

Il tesoro nascosto all'interno del Fusco

Cultura
Typography

Il teatro tarantino sorge su una porzione dell'antica polis greca. I lavori di ristrutturazione stanno portanto alla luce reperti archeologici dal valore inestimabile

Un tesoro archeologico – e della storia antica – dal valore inestimabile. Taranto potrà anche rischiare di non avere il suo teatro (il termine ultimo per la consegna dell’opera è fissato, come riportata da CosmoPolis nei giorni scorsi, per il prossimo 31 dicembre), ma i ritrovamenti di questi giorni, all’interno della struttura, sono davvero eccezionali.  L’area del Fusco insiste, infatti, su una porzione dell’antica polis greca e poi del municipium romano.  Diversi i rinvenimenti nell’area prospicente che hanno consentito il ritrovamento di pozzi e cisterne relative ad abitazioni private nonché alcune porzioni di assi stradali  e siti destinati ad attività produttive.

Inoltre, proprio le imponenti strutture voltate a botte che insistevano nel cortile del vecchio cinema-teatro sembrano essere in qualche modo correlate ad un lazzaretto istituito intorno al 1300. Gli edifici superstiti, invece, sono connessi al vecchio arsenale di artiglieria ricordato nella documentazione ottocentesca. Queste scoperte saranno utile per la ricostruzione della storia di Taranto. Forniranno una delineazione al paesaggio urbano della città che precedette la costruzione dell’attuale borgo.
Taranto e il suo teatro: una storia lunga, difficile, persino combattuta. Capace di attraversare i secoli mantenendo intatto il suo fascino.

WhatsApp Share