Breaking news
Domenica, 19 Novembre 2017
Santa Cecilia. ll Comune di Taranto e l’Istituto musicale “Giovanni Paisiello” presentano il concerto che si terrà nella sede del Dipartimento jonico

La 2^ Mostra del Cinema di Taranto

Cultura
Typography

Al via le attività della Mostra da sabato 18 novembre: questa volta durerà un anno

Nella mattinata di oggi, lunedì 13 novembre, presso il Caffè Italiano di Piazza Giovanni XXIII, lo staff organizzativo della Mostra del Cinema di Taranto ha tenuto una conferenza stampa per illustrare i temi e le attività che saranno affrontate in questo nuovo appuntamento culturale, che vedrà l’ente organizzatore impegnato per un intero anno, a differenza della 1^ edizione nella quale la Mostra ebbe una durata di soli sette giorni. Come precisa il Direttore Artistico Mimmo Mongelli: << Si tratterà di una Mostra con vocazione internazionale, con dei momenti clou segnati da importanti eventi, come un concorso per filmmaker previsto per fine marzo. Quello di oggi è un appuntamento estremamente significativo ed importante. Tutto ciò è stato possibile poiché nell’ambito del Piano Triennale della Cultura della Regione Puglia, siamo stati gli unici a presentare una proposta in campo cinematografico, ed abbiamo vinto il bando. >> Mongelli torna poi sul punto dell’indotto generato da quest’importante iniziativa, ricordando che saranno addette alle varie mansioni ben 24 persone, i 2/3 delle quali tarantine ed under 35: << Crediamo nel lavoro sul territorio, e nella centralità di Taranto nel panorama culturale nazionale. >>
Partner dell’iniziativa, la storica “Libreria Mandese” di Taranto, che fra le sedi di via Liguria e via D’Aquino, diventerà centro nevralgico della Mostra attraverso la condivisione con la cittadinanza di importanti opere letterarie. Il Senior della libreria, Sig. Nicola Mandese, si racconta << Ben lieto di accettare questa proposta >>, ed il più giovane Antonio Mandese ricorda il primo importante appuntamento della rassegna “Maratona K”, sabato 18 novembre dalle 16.30 alle 20.30, presso la libreria del Borgo. Pomeriggio in occasione del quale vi sarà una full immersion nel celebre romanzo kafkiano “La Metamorfosi”: << Si deve ripartire dai contenuti, e vogliamo parlare di cambiamento; di metamorfosi, attraverso lo storico palcoscenico della libreria, che non sarà soltanto uno scaffale, ma un luogo di rilancio della cultura. Questa è un’importante occasione, poiché vediamo un cinema che dà alla letteratura la dignità che merita. >>
Guido Gentile, Responsabile Editoriale e critico cinematografico, sottolinea: << Il cinema andrebbe inteso all’americana; alla stregua di un’industria come le altre, anche se la parola “industria” ci fa paura. Questi (ndr, quelli fatti a Taranto), sono piccoli passi, ma il tema della metamorfosi è stato scelto non a caso. Forse, vi sarà anche una mostra dedicata ad un artista tarantino. >>
Presente anche l’Assessore alla Cultura Franco Sebastio: << Condivido in pieno quest’iniziativa. Mi ha colpito il riferimento alla metamorfosi, per il problema della cultura a Taranto. In una città, la cultura rappresenta il substrato fondamentale di tutto. Fino ad oggi, tale tema a Taranto non è stato correttamente affrontato. Lo scopo è quello di avviare un processo di collegialità fra tutte le forze della città, e proprio in questo momento sto “inventariando” le associazioni presenti sul territorio, e mi sto trovando davanti ad un “magma effervescente”. >>
Chiude il Responsabile Amministrativo Massimo Cerbera: << La nostra sede operativa sarà l’Akropolis, e vi saranno importanti collaborazioni con gli istituti, assegnando una funzione di giuria agli studenti di audiovisivo delle scuole del territorio. >>
Un’importante prova per gli organizzatori, quanto per l’intera città: nel capoluogo ionico si è tornati a parlare seriamente di cinema, nelle sue mille sfaccettature, già da un paio d’anni, ma il fatto che fra i circa quaranta partner della Mostra del Cinema di Taranto figurino, oltre agli enti territoriali, l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, ed anche soggetti di rilievo internazionale come la casa di produzione europea “Mosfilm” e la “Deutsche Kinemathek” di Berlino, fa ben sperare nella trionfale maestosità dell’evento.
Per maggiori informazioni: www.mostradelcinemaditaranto.wordpress.com, più le pagine social di Facebook e Twitter.