"Notte Bianca dell'Archeologia"

Cultura
Typography

Evento unico su tutto il territorio regionale, dalle 16.30 alle 23.00 del 29 dicembre; previste visite presso la necropoli via Marche, la tomba degli Atleti, le tombe a camera dipinte di via Pio XII e via Sardegna, tomba a camera di via Umbria, tomba a quattro camere funerarie di via Pasubio, tomba a semicamera di via Alto Adige e cripta del Redentore. Molte altre attività in programma

Tantissime attività fino al 6 gennaio che abbracciano tutto il periodo festivo, fino al momento clou: la Notte Bianca dell'Archeologia in programma il 29 dicembre. Grandi appuntamenti nel progetto di archeologia urbana Taranto Sotterranea, possibile grazie alla disponibilità della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto. Prevista anche la partecipazione dell'Istituto Cabrini, con le classi IV e V ad indirizzo turistico, che affiancheranno gli operatori di Taranto Sotterranea. L'intero programma è consultabile sulla pagina Facebook Taranto Sotterranea.
Ma non finisce certo qui, dal momento che Taranto si sta preparando ad un momento unico su tutto il territorio regionale: la Notte Bianca dell'Archeologia con tantissime iniziative progettate in collaborazione tra l'ATI "Taranto Sotterranea" e l'associazione "Terra". Il programma prevede l'apertura dalle 16.30 alle 23 con visite guidate dell'intero circuito e, nello specifico, necropoli via Marche, tomba degli Atleti, tombe a camera dipinte di via Pio XII e via Sardegna, tomba a camera di via Umbria, tomba a quattro camere funerarie di via Pasubio, tomba a semicamera di via Alto Adige e cripta del Redentore. Per quanto riguarda gli allestimenti, imperdibili nella cripta del Redentore di via Terni e in via Marche le suggestive e installazioni "Scavi di luce" dell'artista Giulio De Mitri, testo critico Roberto Lacarbonara. È inoltre prevista la mostra fotografica in via Pasubio con immagini degli scavi e delle attività che portarono alla sua scoperta e al successivo restauro. Sempre qui, sarà possibile ammirare l'opera scultorea "Un mondo fatto a scale" dell'artista Ezia Mitolo. In via Pio XII allestimento della mostra "Unsterblich" del fotografo Emilio Cattolico, legata all'evoluzione urbanistica della città. In via Marche La Notte Bianca sarà anche teatralizzazione di una visita guidata, con attori e guide turistiche impegnate in una narrazione con richiami alla letteratura classica (attrice Daniela Delle Grottaglie, associazione Il Luogo dei Possibili); reading dell'attore e regista Massimo Cimaglia con gli interventi canori di Simona Ciucci che ha appositamente ideato lo spettacolo "Nekyia. Voci dal profondo"; infine ricostruzione storica a cura dell'Associazione Taranto Spartana "Tra le Braccia di Dionysos". Non mancheranno poi racconti, giochi e attività didattiche, in collaborazione con l'Archeoclub di Taranto e Family In; artigianato con un laboratorio di stampe di cartoline ricordo a cura di "Ammostro" e degustazioni di finger food e bevande a carattere storico-archeologico. Info e costi sulla pagina Facebook "La Notte Bianca dell'Archeologia".
L'evento sarà presentato all stampa domani,mercoledì 27 dicembre alle ore 10 presso la tomba a camera di via Pio XII.