Senza se e senza Mauro

Prosegue il tributo alla memoria di Rostagno, con la narrazione della sua vita in parallelo alla riproposta di alcuni passaggi dell’intervista che il giornalista concesse a Claudio Fava due mesi prima di essere ucciso (Seconda puntata)

Senza se e senza Mauro

Se Mauro Rostagno fosse ancora vivo… Se non fosse stato ucciso due volte, dalla mafia prima e dalla nostra colpevole dimenticanza poi… La storia non si fa con i se, ma neppure con i sé dell’autoreferenzialità politica e giornalistica. Abbiamo bisogno di eroi. La giornata in ricordo delle vittime della mafia è un inizio, ma forse non basta (Prima Puntata)

"Il grande spirito" per Taranto di Sergio Rubini

Quando l'arte è speculazione, spicciola ricerca del consenso, buonismo venduto a buon mercato, diviene altro. "I tarantini non riescono a liberarsi dell’Ilva perché, al pari di quanto avveniva per gli ebrei nei campi di concentramento, se ne vergognano". Quando la si smetterà di ricordarsi che esistiamo solo per sparare cazzate? E farsi belli agli occhi di un'opinione pubblica senza più alcun pubblico

IO PARTIGIANO

All’indomani dei fatti di Macerata in tutto il territorio nazionale si sono svolte quest’oggi manifestazioni contro ogni fascismo. La pericolosa e temibile recrudescenza di germi inoculati e sviluppati infelicemente nel nostro passato recente non può trovare spazio in nessun terreno

Altri articoli...