29
Mar, Set

Università: ripartenza in presenza da settembre

Università: ripartenza in presenza da settembre

Università

Il ministro Manfredi conferma la ripresa delle attività didattiche in presenza per tutti gli atenei

In un’intervista a Radio 24 il Ministro dell'Università, Gaetano Manfredi, ha annunciato che tutti gli atenei ripartiranno in presenza a settembre. "Abbiamo organizzato con tutti gli atenei la ripartenza in presenza a settembre, con affollamento delle aule al 50%, disciplina degli accessi e sanificazione, per la piena sicurezza. Avremo una parte dei corsi in presenza, così come le attività di laboratorio, alcuni corsi verranno ancora tenuti a distanza, anche per garantire la continuità didattica".

Inoltre, il ministro ha sottolineato come sia previsto l'utilizzo della mascherina obbligatorio in aula, anche in presenza del distanziamento tra gli studenti, i quali saranno obbligati a portarla da casa.

"Abbiamo previsto l'uso della mascherina obbligatorio in aula, nonostante il distanziamento, per avere la massima sicurezza. Al momento è previsto che lo studente debba venire con la propria mascherina".

La conferenza dei rettori italiani, la Crui, si era espressa a favore di un ritorno in aula con l’autunno. «L'università, aveva fatto sapere in una nota a giugno, non può prescindere dall'aula in presenza, ovvero il luogo in cui studenti e docenti si incontrano».

A causa della chiusura della università, e della conseguente situazione di stallo sulla sua ripartenza, il mercato immobiliare inizia ad accusare i primi colpi. Secondo una rilevazione del portale Solo Affitti sulle abitazioni per studenti la media nazionale dei canoni, pari a 306 euro per una stanza singola e 214 euro per un posto in stanza doppia, evidenzia una riduzione di circa il 2%, anche se in città come Milano, Roma e Napoli, si sono registrati aumenti «anche importanti».