23
Mar, Lug

Corso di Laurea in Scienze dello Sport a Taranto

Corso di Laurea in Scienze dello Sport a Taranto

Università

Per l'anno accademico 2019 – 2020 60 posti disponibili. Ai laureati in Scienze motorie viene data la possibilità di completare nella loro città il percorso di studi con una specialistica legata al "territorio". Un progetto sostenuto e promosso dal Prof. Francesco Fischetti, dell'Università di Bari, delegato del Rettore ai servizi sportivi

Per l'anno accademico 2019 - 2020, l ’Università degli Studi Aldo Moro di Bari annunci a l’attivazione a Taranto del Corso di Laurea Magistrale in “Scienze e Tecniche dello Sport”. La nuova sede del Corso di Laurea, nell’ambito dell'ampliata offerta formativa dell’Università di Bari, avrà una “taratura” orientata verso il “turismo attivo ed ecosostenilbile” in un territorio da sempre vocato allo sport e caratterizzato dal forte bisogno di rilancio della qualità della vita; una ventata di innovazione per quegli ambiti sociali ed economici legati al benessere, al turismo sostenibile, alla valorizzazione dell’ecosistema territoriale, alle risorse primarie del mare e dell’entroterra. La Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche dello Sport darà a tutti i laureati triennali in Scienze Motorie, l'opportunità di completare in sede il percorso di studi con una Laurea specialistica (biennale) legata “al territorio”.
“L’economia legata allo sport ed alle attività motorie- sostiene il Coordinatore e promotore del Progetto Prof. Francesco Fischetti dell’Università di Bari, Delegato del Rettore ai Servizi Sportivi - va ben oltre gli eventi sportivi e rappresenta un bisogno diffuso delle popolazioni, per ogni età, un validissimo metodo per la prevenzione di numerose malattie, ivi comprese alcune forme di cancro, ma consente anche di utilizzare il territorio per renderlo più attrattivo per il “turismo attivo” dove l’offerta di movimento e sport sono sempre più alla base della scelta e delle richieste dei viaggiatori e si estende per tutto l’anno. L’arco jonico – salentino rappresenta una eccezionale “palestra”, un “impianto sportivo” a cielo aperto e in contesto naturale dove Studenti universitari e Ricercatori potranno studiare, sperimentare ed applicare le più recenti scoperte in materia di sport – benessere – territorio.
“Con queste finalità la Regione Puglia ha voluto sostenere il progetto dell’Università di Bari - sostiene Cosimo Borraccino, Assessore Regionale allo Sviluppo Economico”. Attorno al Progetto,si sono aggregati tutti gli attori territoriali, locali e regionali, dal Consiglio Comunale al Consiglio della Regione Puglia, condividendone appieno le finalità.
L’Università di Bari ha profuso un lavoro estremamente articolato, con una squadra di amministrativi di eccellenza e di docenti e ricercatori pronti a mettersi in gioco. Il “gioco di squadra”, ben diretto dalla Scuola di Medicina nella persona del Presidente Prof. Loreto Gesualdo, ha trovato nel Magnifico Rettore, Prof. Antonio Felice Urricchio, un appassionato sostenitore ed un fervido interlocutore con il territorio. L’anno accademico 2019 – 2020 vedrà l’avvio del Corso di Laurea con 60 posti disponibili, e a breve tutte le informazioni saranno disponibili sul sito dell’Università degli Studi di Bari alla pagina Corsi di Studio a Numero Programmato. Si partirà con un piano di studi consolidato dall’esperienza dell’Uniba ma adeguato e aggiornato alle esigenze locali con discipline come Vela, Sport d’acqua e del mare, Orienteering, Fitness, Beach Sport, Organizzazione dell’Impresa sportivo-turistica e di altre attività sportive che gli studenti potranno scegliere nell’ambito dei Crediti Formativi Universitari. Non mancheranno gli insegnamenti caratterizzanti per la formazione dei Tecnici Sportivi di Quinto livello Europeo, nelle varie discipline, e la formazione dell’Insegnante di Scienze Motorie (Educazione Fisica) nella Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado (24 CFU per l’accesso ai Concorsi a Cattedra) oltre che gli insegnamenti per la Formazione dell’Insegnante di Scienze Motorie nella Scuola Primaria secondo i più recenti sviluppi normativi.