17
Lun, Giu

Living history. La cultura in primo piano

Living history. La cultura in primo piano

Cultura

Sullo sfondo Mar Piccolo e l'isola. In programma per il 15 e 16 giugno la “Battaglia dell’XI secolo tra Normanni e Bizantini” e “Taras il cammino della sua storia”

Conoscenza, storia e cultura del territorio attraverso progetti di grande richiamo. Quest’anno l’associazione “I Cavalieri de li Terre Tarentine” raddoppia. All’attesissima “Battaglia dell’XI secolo tra Normanni e Bizantini”, in programma a Taranto il 15 e 16 giugno, si unisce “Taras il cammino della sua storia”
che, a settembre, racconterà la fondazione dell’unica colonia spartana.
Si tratta di attività di studio, ricerca, ricostruzione minuziosa, al punto da aver ottenuto la partnership dell’Università di Foggia. Due manifestazioni con il comune denominatore di valorizzare e divulgare il patrimonio culturale della provincia ionica racchiuse nel più ampio progetto “Taras Lives Again”, supportato dalla Regione Puglia e dal Comune di Taranto.
Valore aggiunto saranno i luoghi: le sponde del Mar Piccolo e il borgo antico: lì dove si respira la storia della città. Un’idea ambiziosa, forte dell’interesse già riscontrato in questi anni e che ora si aggiunge di un nuovo tassello. Previsti due cicli di living history incentrati su due diversi periodi storici, e cioè Magna Grecia e Medio Evo.
Primo appuntamento, la “La Battaglia dell’XI” secolo che, anche in questa dodicesima edizione, si caratterizza per i grandi numeri. Oltre 200 rievocatori di 27 associazioni in arrivo da tutta Italia e dall’estero ne fanno la più grande battaglia a livello nazionale. La manifestazione prevede il coinvolgimento della scuola Frascolla e dell’Istituto Pitagora e dell’associazione Nobilissima Taranto.