BREAKING NEWS
Giovedì, 21 Settembre 2017
ZONA AD ECONOMIA SPECIALE A TARANTO. DeLorenzo (M5S): La Regione escluda le industrie inquinanti dagli incentivi

Un tarantino dipinge abiti per Pitti Uomo

Economia
Typography

Francesco Lisi, massafrese, premiato al #FDI2017, chiamato dallo stilista martinese Gian Riccardo Raguso a realizzare una collezione di abiti realizzati a mano



Il Festival dell’Immagine continua a mietere successi, non solo per l’impegno e la dedizione dell’associazione Riflessi d’arte che con costanza e fatica organizza la manifestazione artistica a tema da ormai sette stagioni, ma anche per la bravura degli artisti partecipanti e la lungimiranza delle eccellenze del territorio pronte a dare occasioni importanti di lavoro e creatività. E’ la storia di Francesco Lisi, artista amatore premiato nell’ultima edizione del Festival come rivelazione dall’associazione Riflessi d’arte, e dell’azienda sartoriale “Gian Riccardo Raguso”, ottimi stilisti martinese e partner del #FDI2017 attraverso la presenza, condita da grande riscontro di pubblico, di Alviero Martini. Un connubio tra Raguso e Lisi concretizzatosi al termine della manifestazione attraverso una unione di idee che mescola la bravura dell’artista di Massafra e l’esperienza (oltre che la ‘visione’) dello stilista martinese. Un incontro è bastato per creare un’idea innovativa: una splendida collezione di giacche, prodotte da Raguso, dipinte a mano dall’artista con temi contemporanei che ha colpito le migliaia di visitatori del ‘Pitti’ di Firenze nello stand dell’azienda martinese, visitatori che hanno potuto vedere all’opera l’artista e, passo passo, assistere alla nascita di primizie molto apprezzate: “Tutto è nato da una mia opera esposta al Festival – sottolinea Lisi – che è stata notata dallo stilista Raguso. Il contatto creato dall’associazione mi ha portato a confrontarmi con Leonardo e Gian Riccardo mostrando alcuni miei bozzetti ed è nata subito la collaborazione assieme alla spinta a partecipare al ‘Pitti Uomo’ di Firenze. E’ stata per me un’esperienza fantastica anche e soprattutto per il riscontro ottenuto da parte dei visitatori per le nostre creazioni”.

Fondamentale nella creazione di questo connubio la ‘visione’ di Leonardo Raguso: “Sin dal primo momento ho potuto vivere la grande disponibilità del direttivo di Riflessi d’arte e di Francesco Lisi che si è mostrato come un grande artista, capace di riassumere sui capi il concetto di innovazione che portiamo avanti da anni con la nostra azienda. Le sue creazioni, assieme all’altra novità proposta in questa stagione ovvero le giacche leggerissime da soli 50 grammi per l’estate, ci hanno permesso di valorizzare la nostra ricerca continua e la spinta che diamo continuamente verso il ‘Made in Italy’ che è la nostra vera eccellenza”. Riflessi d’arte, il suo presidente Vita D’Amico, il direttivo tutto, ottengono un’altra importante soddisfazione: prima la presenza di oltre 30 artisti alla collettiva di Mattea Micello a Cassano d’Adda con la personale dell’artista martinese Cira Catucci, ora una nuova occasione arrivata, oltretutto, all’artista premiato dalla stessa associazione durante l’ultimo Festival. La soddisfazione nelle parole del direttore artistico Tonio Cantore: “Mi piace sottolineare come ancora una volta l’esposizione artistica martinese continui a lanciare nuovi artisti e giovani promesse, con dipinti, disegni e sculture che riscuotono successo non solo durante il Festival ma anche in seguito in tutta Italia. Francesco con le sue capacità è stato in grado di non fermarsi e portare avanti un obbiettivo che sono convinto porterà a lui grandi soddisfazioni per il futuro, lanciando cosi la pittura artistica dove finora in pochi avevano osato. La firma di Gian Riccardo Raguso, inoltre, porta con sé garanzia di qualità e di prodotti esclusivi, un vanto per il nostro territorio e per chi come tutti noi continua a pensare che l’arte e la cultura possano essere una frontiera importante per l’economia e il turismo in Valle d’Itria”.

WhatsApp Share