BREAKING NEWS
Domenica, 22 Ottobre 2017
"Wind day. Libertà negate ai cittadini, un favore agli inquinatori". Domani dalle 10.30 alle 12.30 sit in di protesta, organizzato dai "Genitori Tarantini",  sotto la Prefettura

Delrio su Piano ambientale Ilva: “Siamo soddisfatti”

Economia
Typography

Si dice soddisfatto il ministro dei Trasporti Graziano Delrio commentando il nuovo Piano ambientale Ilva. “Vediamo passi enormi compiuti”

“Siamo soddisfatti di questo piano ambientale. Il governo Renzi prima e ora il governo Gentiloni hanno investito molto su Taranto, sulla ripresa dell'Ilva per dare opportunità di sviluppo e di lavoro a questa area così importante e soprattutto in piena sostenibilità ambientale” e “sei anni per il completamento del piano non sono troppi, si tratta di lavori molto impegnativi che hanno una loro durata”. A dichiararlo secondo Ansa il ministro dei Trasporti Graziano Delrio commentando l'approvazione del Dpcm sul piano ambientale per l'Ilva. “Vediamo i passi enormi compiuti. – conclude Del Rio - Ricordo quando ero sottosegretario la difficoltà ad avere i finanziamenti per questo piano di risanamento. Oggi abbiamo a disposizione molte risorse: significa più lavoro, significa più sicurezza, significa più sostenibilità e meno inquinamento”.

Secondo il Dpcm approvato dal consiglio dei ministri con modifiche e integrazioni del piano ambientale la produzione annua di acciaio del siderurgico non potrà superare i 6 mln di tonnellate fino a quando non saranno effettuati gli interventi previsti.  Confermati inoltre i limiti emissivi previsti dal Dpcm del 2014 e stabilito il cronopogramma con termine ultimo 23 agosto 2023. Due miliardi di euro saranno impiegati per gli interventi ambientali spartiti tra il nuovo gestore e quelli a carico dell’amministrazione straordinaria che dovrà occuparsi anche degli esterni al perimetro della cessione. Saranno gli stessi commissari straordinari a dover presentare al Mise un programma integrativo sul quale verranno indicate le azioni di loro competenza e le attività di sostegno alle famiglie disagiate nei comuni di Taranto, Statte, Crispiano, Massafra e Montemesola.