Breaking news
Giovedì, 26 Aprile 2018
Droga. Deteneva 8 confezioni di Suboxone. Denunciato pregiudicato.

"Fare Popolare" sostiene l'autoimprenditorialità

Economia
Typography

Presa di posizione da parte del presidente dell'associazione di promozione sociale, Francesca Colaninno: "Su questi temi la Regione Puglia è in grave ritardo. E, i giovani, vedono aumentare le difficoltà"

“I recenti dati statistici ufficiali segnalano un costante aumento del gap  tra Sud e Nord in termini di sviluppo economico ed occupazione. Il Mezzogiorno fa registrare un tasso reale di disoccupazione giovanile ormai superiore al 50%. Non a caso i primi dati relativi al REI, reddito di Inclusione, indicano in 7 pratiche su 10 quelle avviate nelle regioni meridionali. Purtroppo ad una situazione generale di per sé drammatica si aggiungono incomprensibili  ritardi e disservizi da parte della Regione Puglia. Da tempo si registra un vero e proprio blocco della formazione professionale. A lungo sospesa la misura Welfare to Work, anche per Garanzia Giovani, dopo l’introduzione di pesanti oneri a carico delle aziende, si è registrato un calo verticale delle opportunità”. A sostenerlo è Francesca Colaninno, presidente dell’associazione di promozione sociale “Fare Popolare”.
“Le misure per l’auto imprenditorialità – continua - che già prevedono una quantità significativa di limitazioni, fanno registrare tempi biblici. Per la misura N.I.D.I, ad esempio, le procedure ormai durano ben oltre i sei mesi, solo per  definire la ammissibilità dei progetti! A questo si aggiunge ora la nota vicenda dei ritardi accumulati per i PSR; una vera e propria paralisi che ha prodotto le proteste degli ultimi giorni di molti giovani che hanno partecipato al bando. Un territorio, come quello della provincia ionica, in particolare,  che vive la grave crisi del sistema industriale, ha nello sviluppo delle attività della terra, un’eccezionale occasione di sviluppo. Ma assistiamo purtroppo ad una complessiva paralisi della macchina amministrativa regionale su cui evidentemente incide negativamente la ormai consolidata instabilità della politica. Si risolvano al più pesto tutte le questioni interne alla maggioranza che governa la regione, e si assumano immediatamente tutti i provvedimenti necessari a garantire una pronta ripresa della economia e della occupazione”. In tema di Reddito di Inclusione, conclude la Colaninno,  “Fare Popolare, che ha istituito da tempo, nella sede di via Roma a Palagianello, uno sportello informativo, è a disposizione di quanti abbiamo necessità di assistenza nel disbrigo delle pratiche relative a tale misura di sostegno”.