16
Mar, Ott

Regione Puglia condiziona aeroporto di Grottaglie

Regione Puglia condiziona aeroporto di Grottaglie

Economia

L’aeroporto di Grottaglie non esprime nessuna vocazione industriale. Così il consigliere regionale di SI/LeU, Borraccino stigmatizza la presenza della Regione Puglia in Inghilterra e addita l’immagine falsata restituita dallo scalo jonico. “Unico scopo tenere l’aeroporto tarantino senza voli passeggeri di linea”

“La Regione Puglia da anni purtroppo condiziona l'aeroporto di Grottaglie sulla base di decisioni da caminetto politico tra il suo Presidente e Aeroporti di Puglia, ignorando la politica tarantina e l'evidenza”. Il consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi e Uguali, Mino Borraccino interviene sulla questione dell’aeroporto di Grottaglie e sull’assenza di voli civili in partenza dalla struttura tarantina. “La recente presenza della Regione Puglia in Inghilterra è veramente il colmo. – prosegue - Le ditte Brindisine, già al servizio dell'aeronautica militare, tutte trasformate in Aerospaziali ma tutte residenti nel brindisino”. “Specifico ciò – precisa il consigliere - perché invece nell'aeroporto di Grottaglie ci sono quattro imprese che operano in altre sedi. Nessuna vocazione quindi, solo l'impegno regionale per trovare soluzioni per occupare, con iniziative industriali indotte, l'aeroporto”.

Aspra critica dunque a chi vorrebbe secondo Borraccino, penalizzare lo scalo jonico destinandone l’uso a porzioni residuali di attività o ritenere di restiturne un’immagine fallace. “Presentare soluzioni tecnologiche che non sono frutto di ricerca tarantina, non fa onore alla Regione. – aggiunge -A Grottaglie non c'è alcuna vocazione, né cargo né test bed, diciamo che, nella migliore delle ipotesi, si sposta qualche impresa su Taranto e con quest'immagine, falsamente luccicante, si tiene l'aeroporto senza voli passeggeri di linea. Dare la disponibilità di un aeroporto civile per usi diversi dal suo utilizzo è bizzarro, oserei dire al limite della legge”.

“Una struttura funzionante c'è, e basterebbe poco,- precisa - solo la vera volontà politica, per far partire da Taranto/Grottaglie i voli di linea passeggeri”. Poi rivolgendosi al governatore pugliese spiega: “Emiliano rispetti gli impegni presi”. L’obiettivo raggiungibile, conclude Borraccino “dotare Taranto di un aeroporto, per la sua economia e per il suo popolo”.