Operai intossicati in Ilva

E’ accaduto mercoledì scorso in Acciaieria 1. L’emissione di monossido di carbonio fortunatamente non ha determinato gravi conseguenze. I sindacati di categoria evidenziano lo stato di precarietà in cui operano i lavoratori all’interno dello stabilimento

Incontro al Mise: nuove garanzie per Taranto?

Il Ministro Di Maio ha dichiarato di voler approfondire i termini della trattativa sia dal punto di vista ambientale che da quello occupazionale, e che dunque Arcelor Mittal dovrebbe cambiare la sua posizione fornendo risposte certe su prescrizioni a tutela dell’ambiente e tempi più ridotti. Dal punto di vista sindacale, per quel che riguarda l’indotto, entro fine luglio, saranno saldati tutti i debiti che l’amministrazione straordinaria ha oggi con le aziende. Abbiamo raccolto le prime reazioni di Fim, Fiom, Uilm e Usb

Ilva. Qual è la posizione del Governo?

A domandarselo sono i sindacati nel corso del Consiglio di Fabbrica, riunitosi oggi per discutere dello stato della vertenza, così come preannunciato lo scorso 23 giugno, ed a seguito dell’ultima proroga richiesta dai Commissari Straordinari. Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm e Usb chiedono al ministro Di Maio e ai commissari un incontro urgente; in caso contrario annunciano l’autoconvocazione del CDF presso il Mise per mercoledì 4 luglio. Pubblichiamo il documento conclusivo

Altri articoli...