29
Mar, Set

Arcelor Mittal, oggi si riunisce il consiglio di fabbrica

Arcelor Mittal, oggi si riunisce il consiglio di fabbrica

Ilva

Preoccupazione dei sindacati per sicurezza all'interno della fabbrica e futuro degli operai

Si riunisce questa mattina nello stabilimento siderurgico di Taranto il consiglio di fabbrica delle Rsu Fim, Fiom e Uilm di ArcelorMittal e appalto, per discutere della vertenza e decidere eventuali altre forme di mobilitazione dopo il percorso di assemblee che sarà programmato nei vari reparti.

Taglio del personale tecnologico di impianti in marcia, collocazione in cassa integrazione di migliaia di lavoratori, e assenza di programmazione delle manutenzioni: questi temi scottanti sono stati alla base delle due giornate di sciopero del 4 e del 7 settembre nei reparti Pla2 e Laf, i sindacati si dicono molto preoccupati.

Le sigle metalmeccaniche parlano di "una vertenza complessa che continua, tra omissis e riunioni in stanze chiuse, con l'esclusione sistematica dei sindacati, a non dare risposte al territorio sul futuro ambientale e occupazionale. ll tempo passa inesorabilmente - aggiungono - e crediamo sia necessario dare risposte ai tanti lavoratori e cittadini stanchi di subire le angherie e inadempienze della multinazionale".

I gruppi sindacali insistono sulle questioni di sicurezza interna ed esterna della fabbrica. Sabato, il deragliamento di un carro siluro nell'Acciaieria 2, mentre nella nottata di venerdì incendio doloso che ha distrutto otto auto in sosta nel parcheggio della portineria imprese.

Le segreterie nazionali Fim, Fiom e Uilm hanno avviato lo stato di agitazione e la convocazione delle assemblee dei lavoratori in tutti i siti del gruppo ArcelorMittal "per realizzare - spiegano - le condizioni di una necessaria mobilitazione e sbloccare definitivamente la vertenza".  

(ANSA)