24
Mar, Nov

Emergenza sanitaria e personale, la nota della CGIL

Emergenza sanitaria e personale, la nota della CGIL

Cronaca sindacale

 

“Primo risultato importante per la proroga dei contratti a tempo determinato”

“Un primo importante risultato è stato raggiunto. Dopo la nostra richiesta di conferimento ed estensione degli incarichi al personale a tempo determinato a 36 mesi la risposta dell'ASL di Taranto questa volta non si è fatta attendere”.

Mino Bellanova, segretario aziendale della FP CGIL dell'ASL di Taranto commenta così, positivamente, la decisione assunta ieri dalla locale azienda sanitaria sulla proroga dei contratti sul fronte dell'emergenza sanitaria che vive tutto il paese e la provincia ionica nel caso specifico.

“Era necessario intraprendere un'azione che mettesse al riparo tutto il personale che in questo difficile momento sta affrontando l'emergenza pandemica, ma anche lo stress di prestazioni sanitarie erogate in emergenza – dice Bellanova – per questo avevamo chiesto di implementare la forza lavoro dell'ASL con infermieri, TSRM, OSS e medici, anche per evitare il drenaggio di queste forze da parte di altre ASL che in queste ore stanno mettendo in campo tutto il loro potere attrattivo”.

Ieri stesso il direttore generale dell'ASL Stefano Rossi, ha datto l'ok definitivo all'operazione che riguarda, per cominciare, il personale infermieristico.

“Vista l'emergenza sanitaria connessa al virus Covid 19 – si legge nella nota diramata dalle direzioni mediche e amministrative, ai distretti sociosanitari, al 118, ai dipartimenti di prevenzione, dipendenze patologiche, salute mentale, riabilitazione, e alle aree gestione del personale e concorsi e assunzioni – al fine di evitare l'interruzione nell'erogazione di prestazioni sanitarie, si autorizza la proroga di tutti i contratti del personale infermieristico, assunto a tempo determinato dalla graduatoria dell'avviso pubblico approvata con deliberazione n. 1808 del 20.12.2018, fino alla maturazione del requisito dei 36 mesi di servizio”.