16
Ven, Nov

Lavoratori precari Asl Taranto: presto stipula contratto

Lavoratori precari Asl Taranto: presto stipula contratto

Economia

Giunge ad un felice epilogo la questione dei lavoratori precari della Asl di Taranto. Nella mattinata di lunedì prossimo, 5 novembre, a Taranto, presso il Polo Oncologico dell'Ospedale Moscati, si procederà alla stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato tra la ASL di Taranto e 170 lavoratori precari, tra infermieri, OSS e dipendenti amministrativi

Giunge ad un felice epilogo la questione dei lavoratori precari della Asl di Taranto. Nella mattinata di lunedì prossimo, 5 novembre, a Taranto, presso il Polo Oncologico dell'Ospedale Moscati, si procederà, alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del Direttore del Dipartimento "Promozione della Salute", Giancarlo Ruscitti, e del Direttore Generale della ASL di Taranto, Stefano Rossi,alla stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato tra la ASL di Taranto e 170 lavoratori precari, tra infermieri, OSS e dipendenti amministrativi.

“Si tratta della tappa finale di un lungo e articolato percorso che seguo con attenzione e con ripetute sollecitazioni sin dall'inizio, finalizzato a consentire la stabilizzazione per tanti lavoratori assunti negli anni scorsi, tra le diverse amministrazioni sanitarie della Puglia, con contratti di lavoro a termine e che ora possono mettersi alle spalle questi anni di precariato per poter guardare con maggiore serenità al futuro. – ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico Mino Borraccino - Perché la precarietà lavorativa, in questi anni, si è trasformata in una vera e propria precarietà esistenziale che non ha consentito per tanti anni a questi lavoratori di poter programmare un futuro, sapendo di non poter contare su una occupazione stabile. Questo enorme problema è diventato una vera e propria piaga sociale che ha interessato e, purtroppo, continua a interessare, una intera generazione, ma ora la Regione Puglia, grazie agli sforzi compiuti in questi anni che hanno consentito di sbloccare le assunzioni, può procedere alla stabilizzazione di tutti quei lavoratori che hanno maturato i requisiti previsti dalla legge”.  “Nelle scorse settimane – precisa l’assessore - sono già stati sottoscritti i contratti a tempo indeterminato con i lavoratori precari della ASL di Foggia (102 gli interessati) e con quelli della ASL di Bari (274 gli interessati), e progressivamente questo processo interesserà tutte le altre amministrazioni sanitarie”.