17
Sab, Nov

Stabilizzati 178 lavoratori precari della Asl di Taranto, Borraccino: “Giornata storica”

Stabilizzati 178 lavoratori precari della Asl di Taranto, Borraccino: “Giornata storica”

Economia

Si è svolta questa mattina, presso l'Ospedale Moscati di Taranto, alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, la cerimonia di stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato tra la ASL TA, rappresentata dal Direttore Generale, Stefano Rossi, e 178 lavoratori (tra infermieri, collaboratori tecnici, educatori, assistenti sanitari, tecnici di laboratorio e Operatori Socio Sanitari. L’evento ha coinciso con l’inaugurazione del nuovo reparto di Pneumologia del nosocomio jonico

Si è svolta questa mattina, presso l'Ospedale Moscati di Taranto, alla presenza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, la cerimonia di stipula dei contratti di lavoro a tempo indeterminato tra la ASL TA, rappresentata dal Direttore Generale, Stefano Rossi, e 178 lavoratori (tra infermieri, collaboratori tecnici, educatori, assistenti sanitari, tecnici di laboratorio e Operatori Socio Sanitari) che avevano i requisiti previsti dalla legge per la stabilizzazione e per i quali si è completato il relativo iter amministrativo promosso nei mesi scorsi dall'Amministrazione sanitaria.

“Un passaggio di fondamentale importanza e largamente atteso per garantire stabilità occupazionale a 178 lavoratori che, a partire da oggi, possono guardare con maggiore fiducia al loro futuro,  dopo anni in cui hanno vissuto sulla loro pelle la piaga del precariato ma, nonostante questo, non hanno mai fatto mancare, tra mille difficoltà e incertezze, la loro professionalità e il loro contributo per garantire servizi essenziali per i cittadini, così come ha rimarcato questa mattina lo stesso Presidente Emiliano”. Ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione, Mino Borraccino.

Si tratta del “coronamento di un percorso difficile e articolato, condotto in tutti questi mesi con grande senso di responsabilità da parte di tutti i soggetti interessati (ASL, Regione Puglia, lavoratori)”. “Ho sollecitato in più occasioni il Governo regionale e l'amministrazione sanitaria – prosegue l’assessore -al fine di raggiungere quanto prima questo traguardo”. Seguiranno a breve altri interventi per “l’integrazione lavorativa di almeno altri 5 medici”

L’evento ha coinciso con l’inaugurazione del nuovo reparto di Pneumologia dell’Ospedale Moscati con gli iniziali 12 posti letto, poi successivamente 20, così come previsto dal Piano di Riordino Ospedaliero. “Evidenzia –prosegue Borraccino – la rinnovata attenzione che il Governo regionale sta dimostrando nei confronti delle esigenze di salute del territorio tarantino. Questo reparto rappresenterà un vero e proprio modello innovativo nel rapporto tra struttura ospedaliera e territorio, - conclude - con il pieno coinvolgimento e la piena collaborazione dei medici territoriali accanto a quelli ospedalieri in modo da garantire una continuità assistenziale più efficace nel momento in cui il paziente lascia il reparto per tornare a casa, anche al fine di deospedalizzare le cure con tutti i benefici (di carattere sanitario oltre che organizzativo) che questo comporta. In questo modo la Regione Puglia inizia a fornire, in ambito sanitario, quelle risposte lungamente attese da un territorio fortemente penalizzato da un pesantissimo inquinamento ambientale che – come i dati epidemiologici dimostrano – incide negativamente sulla salute dei cittadini”.