11
Mar, Dic

Una tarantina eletta nella segreteria nazionale FNA Confsal

Una tarantina eletta nella segreteria nazionale FNA Confsal

Economia

Ci sarà anche una tarantina alla guida della Federazione Nazionale Agricoltura: l’organizzazione della Confsal che si occupa dei lavoratori del settore agricoltura, pesca e silvicoltura. La consacrazione per Patrizia Mignolo, dirigente della Confsal tarantina, è arrivata ieri sera nel corso dei lavori del VI Congresso Nazionale in corso di svolgimento a Roma

Ci sarà anche una tarantina alla guida della Federazione Nazionale Agricoltura: l’organizzazione della Confsal che si occupa dei lavoratori del settore agricoltura, pesca e silvicoltura. La consacrazione per Patrizia Mignolo, dirigente della Confsal tarantina, è arrivata ieri sera nel corso dei lavori del VI Congresso Nazionale in corso di svolgimento a Roma.

“Sono convinta che la Puglia e la mia città possano rappresentare molte delle ragioni di questo settore che nell’economia di un paese vive massicce quote di PIL e che nella provincia di Taranto paga invece l’esternalità negativa dovuta alla presenza di industria pesante – ha detto la Mignolo – per questo da quei settori occorre ripartire per ricostruire la filiera agroalimentare ma anche per dare risposte di sussistenza alternative a quel modello di sviluppo che oggi mostra tutta la sua debolezza”.

Già a lavoro con altri rappresentanti FNA in direzione di maggiore garanzie contro il caporalato e una maggiore attenzione della PAC (Politica Agricola Comune) per regione svantaggiate come quelle del Sud Italia.

“Abbiamo affrontato anche il tema della sicurezza e della formazione – ha aggiunto la neo segretaria - e mentre l’esperto in sicurezza Bruzio Bisignano ci forniva un quadro difficile e a tinte fosche della condizione di sicurezza nei nostri luoghi di lavoro, mi giungevano da Taranto, le notizie di queste altre due morti bianche. A loro ho dedicato questa mia nomina di oggi, e in loro nome spero di potermi impegnare con maggiore vigore proprio su questo argomento”.