18
Dom, Ago

Evoluzione Naturale

Evoluzione Naturale

Economia

Inaugurata questa mattina a Grottaglie la prima fiera pugliese dedicata ai vini naturali: 60 produttori presenti e 300 le etichette di vino

Si è aperta ufficialmente questa mattina la prima fiera pugliese dedicata al mondo dei vini naturali con un partecipato convegno sull’influenza del riscaldamento globale sulla viticoltura e sull’enologia.
“Evoluzione Naturale” è la due giorni, all’interno dell’ex Convento dei Cappuccini a Grottaglie, interamente dedicata alla conoscenza dei vignaioli che racconteranno, agli operatori del settore e ai visitatori, la loro filosofia naturale. Un processo che si traduce nel rispetto dell’ambiente sia in vigna che nella vita di tutti i giorni.
D’eccezione è infatti il parterre di vignaioli presenti all’evento: 60 produttori provenienti da tutta Italia pronti a raccontarsi agli appassionati e a far degustare le oltre 300 etichette di vino prodotte nel rispetto della terra, delle tradizioni e delle persone.
Accanto ai 60 vignaioli ad “Evoluzione Naturale” ci sono anche altri artigiani della genuinità che con i lori prodotti accompagneranno le degustazioni: la panetteria di Sandra Fumarola e i suoi prodotti da forno dolci e salati, il Pizzicagnolo di Antonio Turrisi con panini gourmet e prodotti caseari, Liquori Margapoti presente con i suoi liquori e amari artigianali eVincenzo Crescente con succhi e confetture al melograno. Un viaggio attraverso profumi e sapori d’Italia che si ritrova anche nei laboratori del gusto in programma all’interno della kermesse: dall’arte della frollatura della carne, ai formaggi a siero e da quello in programma domani 28 gennaio alle ore 13.30, dove, Matteo Galello esperto conoscitore del movimento dei vini naturali in Italia e all’estero e redattore di “Porthos edizioni”, approfondirà e abbinerà vino e cibo del Sud. I piatti per i laboratori di degustazione saranno realizzati dagli chefManolo Ghionna e Maria D’Acunto della Luna nel Pozzo di Grottaglie. Le ricette saranno realizzate con prodotti del territorio, tra cui i prodotti caseari e il pluripremiato formaggio “Don Carlo” di InMasseria. Piacere per il palato ma anche per la vista. Ad accompagnare i visitatori in questo viaggio multisensoriale c’è anche la tipica ceramica grottagliese. All’interno del percorso infatti una selezione di manufatti ceramici provenienti dalla collezione privata del maestro ceramista, Mimmo Vestita conduce il visitatore in un percorso di circa tre secoli, dalla fine del Settecento alla prima metà del Novecento, periodo in cui la città di Grottaglie ha fortemente influenzato lo stile della ceramica rustica meridionale. “Robba gialla, bianca e verde” è il titolo dell’installazione curata da Sistema Museo e intimamente legata al mondo del vino, alla sua conservazione, trasporto e mescita.
“Evoluzione Naturale” è organizzata da Intersezioni e Fatìa Srls che propongo annualmente la rassegna eno-culturale“Vino è Musica” la cui 10a edizione si svolgerà a luglio all’interno dello storico Quartiere delle Ceramiche a Grottaglie. Prevede inoltre la collaborazione del Comune di Grottaglie, GAL Magna Grecia, Confagricoltura Taranto, Qiblì, Sistema Museo e la Condotta Slow Food Grottaglie “Vigne e Ceramiche”.