21
Mar, Mag

Sun Film Group. I lavoratori non sono stati pagati

Sun Film Group. I lavoratori non sono stati pagati

Economia

Si stava preparando ad una terza produzione cinematografica da girare a Taranto, pur non avendo ancora mantenuto gli impegni assunti con coloro che hanno prestato la propria attività lavorativa per la realizzazione dei primi due film

Si fa presto a dire che Taranto deve ripartire dalla cultura e dal turismo. Troppo spesso poi ci si trova a fare i conti con la miopia imprenditoriale di chi pensa di fare profitto sulle spalle dei lavoratori. Questo per introdurre e contestualizzare la vertenza della Sun Film Group che, a quanto pare, si stava preparando ad una terza produzione cinematografica da girare a Taranto. Peccato che non abbia ancora mantenuto gli impegni assunti con coloro che hanno prestato la propria attività lavorativa per la realizzazione dei primi due film. Solo ora oggi l'azienda ha contattato il sindacato, dopo un mese di silenzio, per comunicare di non poter procedere ai pagamenti. Dunque lavoratori pagati “a nero” o non pagati.
“Non esagero se dico che ogni giorno scopriamo nuove situazioni sospese”: introduce l'incontro con la stampa Andrea Lumino, segretario generale SLC CGIL Taranto. Così Umberto Carretti, coordinatore nazionale SLC CGIL troupe-cinema: “Si tratta di una vertenza che dice molto di quelle che sono le criticità del settore.
La Sun Film Group mostra inoltre una considerevole arroganza imprenditoriale, dal momento che pensa di realizzare altre produzioni, senza aver pagato i debiti pregressi. Il rischio d'azienda in questo modo ricade sui lavoratori, rendendoli co-produttori senza però far sì che partecipino anche agli utili”. Per Paolo Peluso, Segretario generale CGIL Taranto, “inaccettabile che accada questo in un territorio in cui si parla della necessità e della volontà di ripartire dalla cultura, ma poi di fatto si scarica sui lavoratori la competitività d'azienda di chi opera in ambiti come questo”.