BREAKING NEWS
Domenica, 28 Maggio 2017
CANOA POLO. Si conclude oggi presso la Sezione L.N.I. di Taranto il campionato maschile di A1

Domani partono i saldi

Economia
Typography

Come di consueto, dopo le festivita’ natalizie, iniziano i saldi: appuntamento atteso sia dai consumatori che dai commercianti soprattutto dei settori abbigliamento, calzature e accessori. I negozi rimarranno aperti il giorno dell’Epifania e domenica 8 gennaio. La stagione dei saldi si concludera’ il 28 febbraio


Al via i saldi invernali, domani giovedì 5 gennaio. L’attenzione dei consumatori si sposta da alimentare, articoli da regalo, tecnologia e telefonia all’abbigliamento, alle calzature ed agli accessori. La Regione Puglia, infatti, ha accolto la richiesta di Federmoda/Confcommercio di confermare la tradizionale data di chiusura, che inizialmente era stata anticipata al 4 febbraio. Anche quest’anno i saldi si protrarranno fino al 28 febbraio prossimo. Molta attesa per l’avvio dei saldi sia da parte dei consumatori che degli esercenti; i saldi   rappresentano un’opportunità soprattutto per il settore moda, dopo una stagione autunno/inverno contrassegnata da condizioni climatiche eccezionalmente miti che non hanno certamente incentivato gli acquisti invernali. Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, sarebbero circa 15 milioni le famiglie italiane che effettueranno l’acquisto di almeno un prodotto a saldo. Ogni famiglia, in occasione dei saldi invernali 2017, spenderà 344 euro per l’acquisto di capi d’abbigliamento, calzature ed accessori per un valore complessivo di 5,3 miliardi di euro. Per Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia e vice presidente di Confcommercio commenta: “Non saranno però saldi col botto. La nostra stima, euro più euro meno, è che gli italiani spenderanno mediamente come nell’anno precedente. Le vendite di fine stagione saranno sempre una straordinaria opportunità per i consumatori ma, per noi commercianti, non saranno sufficienti a colmare un gap di consumi fortemente condizionato da un andamento sempre più incerto ed altalenante”.Si ricorda che i negozi venerdì 6 gennaio a Taranto - ed in buona parte dei comuni della provincia-  rimarranno aperti, come anche domenica 8 gennaio. Si ricorda ai consumatori che nei negozi Associati Confcommercio di Taranto le vendite sono garantite dal protocollo d’intesa “Saldi Sicuri”, sottoscritto con le locali Associazioni dei consumatori, Adoc, Adiconsum e Federconsumatori.