17
Lun, Giu

Garanzie dal Governo per i 500 lavoratori ex TcT

Garanzie dal Governo per i 500 lavoratori ex TcT

Economia

Filt-Cgil, Fit-Cisl e Ultratrasporti Taranto: “Occorre dare certezza alle 500 famiglie dei lavoratori portuali che attendono il rilascio della concessione a Yilport per la loro ricollocazione”

Approvato in Senato l’OdG a prima firma del Senatore Turco Mario del M5S che impegna il Governo alla modifica dell’articolo che istituisce l’agenzia del lavoro portuale nel porto di Taranto e che garantisce il reddito e la possibilità di ricollocazione ai 500 lavoratori ex Tct.

Soddisfazione da parte di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Ultratrasporti Taranto che però chiariscono: “Questo però non dissipa le preoccupazioni delle Organizzazioni scriventi circa la necessità di modificare quanto prima la norma sopra richiamata e dare certezza alle 500 famiglie dei lavoratori portuali che attendono il rilascio della concessione a Yilport per la loro ricollocazione. Vigileremo da subito affinché il contenuto dell’OdG richiamato si traduca in norma di legge attuativa al primo provvedimento utile entro e non oltre il 31 Dicembre 2019. – proseguono i segretari Michele De Ponzio, Oronzo Fiorino e Carmelo Sasso - Tale norma deve essere necessariamente modificata per permettere di traghettare le 500 maestranze altamente specializzate verso il rilancio delle attività portuali dopo l’insediamento del nuovo operatore Yilport".

"Resteremo come sempre attenti all’evolversi della situazione e ad evitare che si generino disinformazioni o strumentalizzazioni di sorta. Auspichiamo che la politica sappia trovare la giusta coesione tra maggioranza e opposizione – concludono - che entrambe si esprimono a favore del territorio e dei lavoratori, per supportare il rilancio del Terminal Container di Taranto e della salvaguardia delle maestranze espulse dal ciclo portuale dopo l’esperienza negativa di TcT”.