15
Mar, Ott

"Afo/2 va spento". AM “prende nota”

"Afo/2 va spento". AM “prende nota”

Economia

L'azienda valuta le conseguenze della decisione del Tribunale e auspica una soluzione alternativa dal momento che “il funzionamento dell'altoforno 2 è parte integrante della sostenibilità del sito di Taranto”

“ArcelorMittal, gestore del polo siderurgico, non è parte nel procedimento legale, ma sta comunque approfondendo le ripercussioni che da questa decisione possono derivare per l’operatività dello stabilimento di Taranto”. Si legge così nella nota diffusa nel tardo pomeriggio di oggi da Arcelor Mittal in merito alla decisione del Tribunale di Taranto di rigettare la revoca del sequestro dell’altoforno 2.
“L’Azienda ha preparato un calendario per la chiusura dell'altoforno 2 come richiesto. Tuttavia ArcelorMittal spera che una soluzione alternativa sia trovata, in quanto il funzionamento dell'altoforno 2 è parte integrante della sostenibilità del sito di Taranto”.