07
Sab, Dic

Tavolo tecnico sulla Xylella

Tavolo tecnico sulla Xylella

Economia

I 29 milioni della delibera CIPE possono rappresentare un ulteriore impulso al contrasto. Proficuo l'incontro convocato dal presidente della IV Commissione Donato Pentassuglia

“Presto il protocollo utile sia come linea guida per le attività autonome degli agricoltori che per l'emanazione di un bando pubblico a sostegno della pratica per salvaguardare gli ulivi monumentali censiti”. Lo ha detto il capo Dipartimento dell’agricoltura Gianluca Nardoni nel corso dell’incontro convocato dal presidente della IV Commissione Donato Pentassuglia.
La seduta di audizioni alla quale hanno partecipato ricercatori del CNR e tutte la associazioni di categoria: UCI, Coldiretti, Cia, Copagri, Confagricoltura e rappresentanti dei comitati contro la xylella, si è trasformata in un vero e proprio tavolo tecnico al quale ha partecipato anche il presidente del Parco dune costiere, Enzo Lavarra.
E proprio Lavarra ha sottolineato la necessità che scienza e politica possano dialogare in sinergia perché le proposte scientifiche si tramutino in soluzioni. “Ringrazio la sensibilità del presidente Pentassuglia – ha detto Lavarra – ma è chiaro che forse sarebbe il caso di una gestione straordinaria di questa materia, perché non si può perdere tempo”.
Nardoni ha detto che i finanziamenti ci sono, inoltre i 29 milioni della delibera CIPE per il contrasto alla Xylella alla misura 5.2 del Psr, possono rappresentare un ulteriore impulso. Sarà possibile procedere agli innesti oltre che nella zona monumentale anche altrove per scopi scientifici.
Nella nota inviata dall'ufficio stampa della Regione si indica cosa è stato fatto: l'ultimo provvedimento su questa materia è la delibera di Giunta 1890 del 2018.  Le operazioni di trattamento fitosanitario ed estirpazione delle piante risultate infette a seguito del monitoraggio 2018-2019, sono state effettuate dalla Regione per il tramite dell’ARIF, sono state svolte con celerità, come richiesto dalla Commissione; fatta salva l’estirpazione volontaria svolta dal proprietario entro i termini e con le modalità previste nell’atto prescrittivo. Con la stessa delibera si è provveduto a tutelare gli olivi monumentali siti nella Piana degli Ulivi Secolari di cui al Piano Paesaggistico Territoriale della Regione Puglia (PPTR), estendendo il monitoraggio a maglia 100 mt x 100 mt a tutta la superficie della Piana individuata dal PPTR, controllando su tutta l’area, la corretta applicazione delle misure fitosanitarie obbligatorie di controllo del vettore.
Su sollecitazione di Pentassuglia, lunedì prossimo continua la serie di incontri programmati per avere un costante aggiornamento sullo stato dell’arte. "Serve un report su azioni di sistema in favore del mondo agricolo. La salvaguardia del nostro territorio deve essere una priorità".