Il sindaco da zero tituli

Editoriali di Vincenzo Carriero
Typography

Abbiamo un sindaco, a Taranto? In Consiglio comunale, lo si vede di rado. I rapporti con la stampa, lasciamo perdere. I comunicati che arrivano dal Comune sembrano veline del ventennio. C’è già chi rimpiange Stefàno: il che è tutto dire. Abbiamo sbagliato anche questa volta

Abbiamo un sindaco, a Taranto? In Consiglio comunale, lo si vede di rado. I rapporti con la stampa, lasciamo perdere. I comunicati che arrivano dal Comune sembrano veline del ventennio. C’è già chi rimpiange Stefàno: il che è tutto dire. Sulle grandi questioni che attengono il futuro della città, conoscere il pensiero del primo cittadino è operazione da terzo segreto di Fatima. Melucci e la politica locale, ovvero l’incontro di due debolezze che camminano sottobraccio. Abbiamo sbagliato anche questa volta? E’ presto per dirlo, ma l’impalpabile apatia del personaggio non lascia ben sperare. Melucci l’imprenditore. Melucci che prende le distanze dalla politica dei partiti e ritira la tessera del Pd. Melucci “uomo di Emiliano” (il copyright è del sindaco stesso). Melucci e il Transatlantico da frequentare più di Palazzo di città. Melucci e l’inglese che bisogna conoscere a menadito, sennò che campi a fare. Melucci e Melucci è tutto un programma, in un gioco degli specchi riflessi a voler riecheggiare l’opera pirandelliana: “Uno, nessuno e centomila”. L’elenco potrebbe continuare all’infinito, siamo al delirio da curriculum vitae. La domanda, inevasa, resta sempre la stessa: Taranto dov’è in tutto questo? Cosa pensa Melucci dell’apertura ai voli civili dell’Aeroporto Arlotta? Un comitato di cittadini e associazioni locali si è recato a Bari nei giorni scorsi, per perorare le cause dello scalo jonico. Il sindaco di Taranto ha preso posizione sull’argomento? Niente. Silenzio assoluto. Zero tituli. Emiliano non vuole che dal capoluogo jonico si possa volare, bisogna preservare gli interessi di Bari e Palese. E sulla possibilità che venga istituita una Zes (Zona economica speciale) per i territori di Taranto e Matera, Melucci che dice? Sceglie di non dire. Per Big Michele non se ne parla neanche. Taranto e Matera assieme, un’area in comune che incentivi insediamenti produttivi defiscalizzati, confligge con gli appetiti economici di Bari. Capito come siamo messi?

Emiliano, sindaco di Taranto. Con Melucci suo vice, se si comporta bene. Si chiamino, per favore, le cose con il loro vero nome.