21
Mer, Nov

Gigi la trottola

Gigi la trottola

Editoriali di Vincenzo Carriero

Abbia il coraggio di raccontare la verità il ministro grillino. L'Ilva è stata già venduta ad Arcelor Mittal. Tutto questo tempo trascorso è servito soltanto ad attenuare l'imbarazzo di un movimento-setta che, in campagna elettorale, chiedeva la chiusura della fabbrica tranne poi ricredersi. La Gigi economy è dinanzi ad un bivio: trasformarsi da scienza pecorina in prassi di governo

La Gigi economy è dinanzi ad un bivio. La scienza pecorina ha l’occasione di trasformarsi in prassi e azione tangibile. Governare è cosa ben diversa – e assai più complessa - che portarsi in giro per l’Italia a strillare amenità populiste, a strappare l’applauso facile cosi come tutti i ragionamenti piccoli sono in grado di fare. Non c’è alcun Meetup da tenere a battesimo, la campagna elettorale è finita da un pezzo ormai. Bisogna scegliere, fare in fretta, soppesare le parole, affinare i giudizi. Calcolare gli effetti nel tempo dei nostri comportamenti. La politica non si esaurisce nel profluvio di frustrazioni a mezzo stampa affidate al blog di un comico genovese. Il Parlamento, nonostante tutto, resta un tantino più importante della “Casaleggio Associati”. Anche in un Paese sconclusionato e di analfabeti politici come il nostro. E, allora, Giggino cos’aspetti? L’Anac l’hai interpellata; l’Avvocatura di Stato anche. Ti manca soltanto il Mago Zurlì e poi l’opera dei coinvolgimenti inutili potrà dirsi conclusa. Perché non raccontare la verità al Paese – e ai tarantini – sull’Ilva? Quale? Semplice: l’impresa siderurgica è stata già venduta ad Arcelor Mittal. Tutto questo tempo trascorso è servito soltanto ad attenuare gli effetti di una colossale bugia raccontata dai grillini prima dello scorso 4 marzo. A venir fuori da un inganno posto in essere pur di raccattare qualche migliaia di voti in più. Il Di Maio agitatore di folle che, assieme al suo movimento-setta, chiedeva la chiusura dell’Ilva non esiste più. Si è dissolto come neve al sole dinanzi al richiamo del potere. E’ bastato varcare la soglia di Palazzo Chigi perché la rivoluzione si trasformasse in restaurazione, le stronzate in possibilità dal futuro incerto. Gigi, non serve più fare la trottola. Non vergognarti della tua inversione ad U nel giro di appena qualche mese. Capita quando l’unico armamentario ideologico dal quale attingere è la demagogia pelosa. Annuncia la vendita dell’Ilva ai franco-indiani. Chiudi questa farsa che somiglia ad una belluria. L’Italiani, i tarantini, non se ne ricorderanno. Dinanzi ad un popolo-analfabeta, anche una mezza scartina come te potrà atteggiarsi a fine teorico. La Gigi economy, per l’appunto.