20
Mer, Nov

Mittal va via da Taranto? Magari

Mittal va via da Taranto? Magari

Editoriali di Vincenzo Carriero

I ricattatori non ci piacciono, le telenovela ancora meno. Speriamo sia la volta buona perchè i franco-indiani se ne tornino da dove sono arrivati. Ma non accadrà, vedrete. Stanno soltanto alzando il prezzo con un Governo debole, affinchè possano riottenere l'immunità penale

Gli indiani continuano imperterriti a voler fare gli indiani! Quella di Arcelor Mittal è, ormai, nient’altro che una telenovela sudamericana. Una sorta di comparsata in quei programmi demenziali e kitsch affidati a Barbara D’Urso. Un giorno sì e l’altro pure minacciano di voler andare via da Taranto. L’ultima sortita porta la data di quest’oggi, lunedì 4 novembre. Attraverso una nota – fatta recapitare ai commissari straordinari di Ilva spa e inviata agli organi d’informazione – ne sparano un’altra delle loro, l’ennesima boutade di un racconto sgraziato, pieno zeppo di sgrammaticature. Quale? La risoluzione del contratto di fitto, con relativo acquisto, dei rami d’azienda dell’ex Ilva. E, nel giro di 30 giorni, la presa in affidamento dell’intera forza-lavoro da parte degli stessi commissari, cioè dello Stato. Speriamo che sia la volta buona. Andassero pure via, non domani ma oggi stesso se fosse possibile, senza inscenare l’ennesimo inganno. I ricattatori di professione non ci piacciono. Facessero per una volta gli indiani che non fanno gli indiani dando seguito ai propri propositi. E va bene, anzi no va male, che lo Stato è debole, ridotto a mera ancella di poteri economici di svariata natura. E va bene, anzi no va ancor più male, che le istituzioni cittadine nella loro impalpabilità non offrano un’idea che sia una su che genere di futuro consegnare a Taranto. E va bene, anzi no è un vero schifo, che il presidente della Regione – e non da oggi - costruisca la propria campagna elettorale sulle sofferenze e le aporie di un territorio dimenticato da Dio, ma quando è troppo è troppo. No scudo penale, no party! No altoforno 2, dopo i pronunciamenti dell’autorità giudiziaria, no party! Quando è cosi, no party sempre. E che diamine! Piano Ambientale, Piano Industriale, qui è tutto una colossale presa per il culo costruita ad arte. Facciano gli imprenditori se ne sono capaci, gli uomini di mondo che comprendono come vanno le cose. Produrre acciaio a Taranto non è come farlo in qualsiasi altro angolo del pianeta, i franco-indiani lo sapevano già prima in quale operazione si sarebbero imbarcati. Alzare il prezzo ad ogni soffio di vento, ricattare per l’appunto, adesso non vale. Vedrete, torneranno sui loro passi. Tempo che il governo reintroduca l’immunità penale. Gli indiani sono fatti così: non sanno fare altro che gli indiani…