14
Ven, Ago

L'Asl non impugna la sentenza. E' caos laboratori di analisi a Taranto

L'Asl non impugna la sentenza. E' caos laboratori di analisi a Taranto

Politica

Niente più tetto di spesa nei pagamenti che la struttura sanitaria dovrà corrispondere ai laboratori privati presenti sul territorio. CosmoPolis vi racconta una vicenda singolare, che ha dell'incredibile. Pablito ma che ci combini

L’Asl di Taranto non impugna la sentenza del Tribunale (la n° 664 del 2019) e, di fatto, consente ai diversi laboratori di analisi accreditati sul territorio di derogare a precisi accordi contrattuali. Le strutture private hanno un budget annuo al quale attenersi. Nel fatturare all’Asl, gli stessi sono tenuti ad applicare uno sconto del 20% sul totale delle prestazioni eseguite.  Con il recente pronunciamento giudiziario – e con la strano silenzio/inerzia della struttura guidata dal direttore generale, Stefano Rossi – da questo momento in poi non sarà più cosi. E l’Asl (cioè noi contribuenti) si vedrà costretta a pagare oltre il tetto di spesa previsto dal contratto che essa stessa aveva provveduto a sottoscrivere. Sulla base di questa sentenza passata in giudicato, tutte le strutture private convenzionate potranno chiedere quindi la deroga alla spesa cosiddetta storica. Un mezzo disastro. Un vero e proprio bubbone ormai saltato che rischia di mandare in (sprofondo)rosso le già poco floride casse dell’azienda sanitaria tarantina. Una vicenda davvero singolare, questa. Una delle tante quando di mezzo c’è Pablito. Dai mondiali di Spagna del 1982, stentiamo ormai a riconoscere il nostro eroe… Ci chiediamo: perché l’Asl, incurante di quanto suggerito dalla sua Struttura Convenzioni, ha deciso di non impugnare la sentenza del Tribunale? E la compagine burocratico-legale, un esercito di avvocati e consulenti che neanche un ministero può permettersi, come mai non ha richiesto a Rossi la costituzione in giudizio per questa specifica fattispecie? A Taranto, tra l’altro, una società sta acquistando tutti i laboratori di analisi. Circostanza, anche questa, piuttosto singolare. Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare… Non è la riedizione di Blade Runner. Molto più semplicemente, la prassi seguita all’Asl di Taranto.