06
Lun, Apr

Melucci: “Sul Tecnopolo vogliamo chiarezza e coinvolgimento”

Melucci: “Anche sul Tecnopolo vogliamo chiarezza e coinvolgimento”

Politica

Il primo cittadino scrive al Governo: “Grande spreco di risorse pubbliche e nessun coinvolgimento del territorio”

“Anche sull’istituzione del cosiddetto Tecnopolo di Taranto apprendiamo solo da fonti di stampa di una bozza dello statuto che prevederebbe un grande spreco di risorse pubbliche e nessun coinvolgimento del territorio ionico e delle nostre istituzioni accademiche, ricche di eccellenze, nella governance del medesimo Tecnopolo”. Il commento del sindaco Rinaldo Melucci. “Per altro, già in passato avevamo segnalato ai ministeri competenti che in seno all’Area Vasta Tarantina esiste già ed è stato in parte finanziato un Tecnopolo, i cui lavori in maniera razionale andrebbero messi a fattor comune con la istituenda fondazione del Governo, per evitare la proliferazione di proposte progettuali ed iniziative simili in tutto. – aggiunge - Torniamo a chiedere al Governo di non procedere secondo l’ansia degli slogan sul “Cantiere Taranto”, torniamo a sottolineare che senza un coinvolgimento della nostra comunità nessuno sforzo sarà accolto positivamente, torniamo a precisare che sul riscatto di Taranto non si possono apprendere certe scelte strategiche dalla stampa”.

Quest’oggi il Comune ha trasmesso una nota a Roma che “dovrebbe approvare” lo stesso Tecnopolo. “Il “Cantiere Taranto” – conclude Melucci - deve essere innanzi tutto una opportunità per i tarantini.