25
Mar, Feb

Diodato, “figlio di Taranto”

Diodato, “figlio di Taranto”

Politica

Le istituzioni si stringono attorno all’artista tarantino che ha trionfato al festival di Sanremo. Emiliano: “Orgoglio di questa comunità”. Melucci: “grande gioia per la città”

“Antonio Diodato ha messo tutti d’accordo. “Fai rumore” vince la settantesima edizione del festival di Sanremo, il premio della critica “Mia Martini” e il premio della sala stampa “Lucio Dalla”. Questo il commento del Sindaco Rinaldo Melucci che interviene sulla vittoria dell'artista tarantino.

“È motivo di grande gioia vedere un artista che realizza il suo sogno. - prosegue il primo cittadino - È motivo di grande orgoglio per lui, per la sua famiglia e la comunità tarantina vedere fiorire il suo talento coltivato da impegno, duro lavoro, spirito di sacrificio, costanza e tanto tanto studio. Diodato stanotte ha certamente coronato un sogno durante il quale non ha dimenticato la sua città con una dedica delicata e sentita. In questa giornata di vittoria e soddisfazione – conclude Melucci- auguro a Taranto di “fare rumore” esattamente come ha fatto Diodato: con impegno, duro lavoro, costanza e tanto tanto studio. Così si realizzano i progetti. E i sogni”.

Soddisfatto anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “Un ragazzo pugliese, un figlio di Taranto, vince il festival di Sanremo con merito, per talento, dopo gavetta e studio continuo. Bravo Antonio Diodato, orgoglio di questa comunità".