03
Ven, Apr

“SS.Annunziata” macchinario in tilt, De Giorgi: “Ennesima criticità per i tarantini”

“SS.Annunziata” macchinario in tilt, De Giorgi: “Ennesima criticità per i tarantini”

Politica

La deputata tarantina interviene nell’Aula della Camera, in merito al recente collasso dell’apparecchiatura per la risonanza in uso al nosocomio jonico. “Sconcerto nel segnalare gli assurdi disagi in ambito sanitario della città capoluogo”

Una situazione sempre più al collasso quella che vede al centro la Sanità tarantina. All’indomani della denuncia del guasto di un macchinario per la risonanza magnetica, all’ospedale “SS. Annunziata”, e che renderebbe necessario il trasferimento dei pazienti nel nosocomio di Manduria, l’onorevole Rosalba De Giorgi interviene quest’oggi, nell’Aula della Camera: "E’ con sconcerto che devo segnalare gli assurdi disagi che sono costretti ad affrontare in ambito sanitario gli abitanti di Taranto soprattutto in quest'ultimo periodo. – spiega la deputata - Come se non bastassero il parziale utilizzo del Pronto Soccorso del principale nosocomio cittadino (attualmente è interessato da interventi di ristrutturazione) ed il sovraccarico di lavoro a cui è obbligato il personale, adesso si devono riscontrare anche i guasti improvvisi di macchinari utilizzati per importanti esami diagnostici”.

L'ultimo episodio (quello relativo il macchinario per la risonanza ndr) “costringe i pazienti” a percorrere anche 35 chilometri “laddove è disponibile un'apparecchiatura di nuova generazione”. “Un disagio la cui portata se da un lato è facilmente intuibile, - aggiunge - dall'altro non può essere assolutamente accettato alla luce dell'emergenza sanitaria in cui versa la città di Taranto a causa di un inquinamento ambientale che nessuno è in grado di contrastare efficacemente”. “La speranza…è che questa situazione non debba produrre effetti ancora per molto tempo. – conclude De Giorgi - Anche perché, e questo lo si apprende da notizie di stampa, a partire dal prossimo mese uno dei due macchinari della radioterapia utilizzati nell'altro ospedale di Taranto, il “Moscati”, dovrà essere fermato in attesa di sostituzione. I responsabili della struttura sanitaria in questione parlano di una criticità che dovrebbe durare 4/5 mesi, l'ennesima criticità che la popolazione tarantina non può assolutamente permettersi”.