07
Mar, Apr

Lega Giovani: Coronavirus, presentate proposte per scuola, università e giovani professionisti

Lega Giovani: Coronavirus, presentate proposte per scuola, università e giovani professionisti

Politica

 

“Vogliamo mantenere alta l'attenzione del Governo sulle politiche giovanili”

"Dopo una fase di ascolto dei territori, degli studenti, delle associazioni e dei sindacati, l'On. Luca Toccalini, Coordinatore Federale di Lega Giovani, ha presentato un pacchetto di proposte di buon senso per dare finalmente risposte alle necessità degli studenti di scuola e università in questo momento di emergenza." - così in una nota Marco Volpe, Coordinatore Regionale Lega  Giovani Puglia, "Riteniamo fondamentale, in questo momento, adottare misure di straordinarietà per venire incontro alle difficoltà emerse in questa fase difficile per il nostro Paese.

In particolare, abbiamo proposto il superamento dell'imbuto formativo per l'accesso alle scuole di specializzazione medica, maggiore chiarezza circa lo svolgimento dell'esame di stato e del tirocinio per praticanti avvocati, contributi per i canoni di affitto agli studenti universitari fuori sede, una dote didattica digitale per le famiglie in difficoltà, l'esenzione per le famiglie dal pagamento delle rette scolastiche, chiarezza per l'esame della maturità 2019/2020, un taglio delle tasse universitarie per l'anno accademico 2019/2020 e una revisione complessiva dei CFU necessari per l'accesso alle borse di studio.

Vogliamo mantenere alta l'attenzione del Governo sulle politiche giovanili e per questo un forte ringraziamento va al Sen. Mario Pittoni per il contributo nella presentazione degli emendamenti in Senato."

Così commenta invece Claudio Aurora, Coordinatore Provinciale di Lega Giovani Taranto "Sono e siamo orgogliosi di presentare sul tavolo del Governo soluzioni per tutti i nostri giovani, da coloro i quali studiano nei licei e negli istituti professionali, a chi, a Luglio, dovrebbe sostenere il concorso di specializzazione medica, passando ai tanti che stanno svolgendo la pratica forense in questo momento storico. Sono risposte concrete nei confronti di una categoria, quella dei giovani Under 30, che, ahimè è stata trascurata in tutti i decreti emanati dal Governo. Considerate le tante sollecitazioni ricevute da studenti, universitari e laureati tarantini, siamo certi che le misure presentate siano urgenti e di grande importanza per il futuro prossimo dei nostri ragazzi."