28
Lun, Set

Fitto, Cito e quella vecchia definizione sulla politica data da Rino Formica

Fitto, Citto e quella vecchia definizione della politica di Rino Formica

Politica

Il candidato presidente per il centrodestra, alle prossime elezioni regionali, e l'onorevole di AT6 a pranzo assieme in un noto ristorante tarantino, quest'oggi. Cosa si saranno detti? Che adesso bisogna pensare a vincere. E che poi quel che sarà sarà

Raffaele Fitto e Giancarlo Cito. Seduti uno di fronte all’altro in un noto ristorante cittadino. A discutere di alleanze e voti da rastrellare per le prossime elezioni regionali. L’ex delfino di Berlusconi è stato a Taranto, quest’oggi. E, all’ora di pranzo, si è fermato per circa un’ora a discutere con l’onorevole di AT6. La destra s’è desta, serra le fila, compatta tutte le sue anime. Fatta eccezione per la Poli Bortone, vuole presentarsi all’appuntamento dei prossimi 20 e 21 settembre con il marchio dell’unità. E, in questa ottica, nonostante i distinguo del passato, tutto torna utile alla causa. Dopo le Regionali ci saranno le Politiche. E, comunque, in caso di vittoria del centrodestra non mancherebbero di certo gli incarichi da dispensare nel governo – e sottogoverno – pugliese. Fitto e Cito: storie diverse, destini simili. Bastava guardarli seduti attorno allo stesso tavolo, come due vecchi amici al bar, per non aver dubbi a tal proposito. E ricordarsi della vecchia massima di Rino Formica. La politica? E’ sangue e m….