21
Mer, Ott

A.Mittal: Vianello (M5s): “Scarsa sicurezza dei lavoratori in fabbrica”

A.Mittal: Vianello (M5s): “Scarsa sicurezza dei lavoratori in fabbrica”

Politica

 

“Necessario cambiare processi e garantire reddito dipendenti”

"La sicurezza dei lavoratori in Ilva è sempre stato un punto dolente ma ora è maggiormente messa a rischio dalla scarsa manutenzione degli impianti del siderurgico di Taranto da parte del gestore Mittal. Presenterò un'interrogazione parlamentare al Ministero dello Sviluppo economico". Lo fa sapere il deputato tarantino del M5S, Giovanni Vianello, membro della commissione Ambiente Camera e della bicamerale sulle Ecomafie.

"Il vetusto sistema impiantistico dell'ex Ilva di Taranto e la progressiva riduzione del personale nei reparti di manutenzione rappresentano ad oggi due criticità da cui non si può scappare. I lavoratori dell'ex Ilva di Taranto sono costretti a subire da una parte l'insicurezza occupazionale dovuta dalla persistente cassa integrazione, a più riprese richiesta dal gestore Mittal, e dall'altra continuano a operare nel siderurgico con il timore di essere coinvolti in incidenti, purtroppo non estranei alla quotidianità del siderurgico", spiega Vianello che aggiunge: "Non si può girare la testa nemmeno davanti alla possibilità - data la nuova compagine societaria che potrebbe profilarsi di qui a breve con il nuovo contratto - che Mittal abbandoni il sito di Taranto in brache di tela lasciando irrisolte le problematiche occupazionali". "Pertanto chiedo al MiSE di esprimersi sulle iniziative che dovrebbe mettere in atto anche a fronte di questo scenario per garantire il reddito dei lavoratori", sottolinea il deputato tarantino illustrando il focus della sua interrogazione.