Ilva, De Vincenti: “Nessun lavoratore sarà licenziato”

Politica
Typography

Cerca di rassicurare gli animi il ministro per la Coesione e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti al termine di un incontro di Confindustria a Brindisi. “I lavoratori che non saranno riassorbiti non verranno licenziati” 

"Grazie alla legge che il governo ha varato l'inverno scorso, i lavoratori che eventualmente non saranno riassorbiti dal nuovo investitore non verranno licenziati, nessuno sarà licenziato, ma resteranno dipendenti dell'amministrazione straordinaria e utilizzati per fare le bonifiche e il risanamento ambientale attorno allo stabilimento".

Questo quanto assicurato dal ministro per la Coesione e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, al termine di un incontro di Confindustria a Brindisi. Come riporta l’Ansa il ministro ha poi specificato che per il risanamento verrà utilizzato “quel 1,1 mld di euro di sanzioni dei Riva". "Abbiamo detto con grande fermezza - ha spiegato - ad Am Investco che deve rispettare gli impegni presi su livelli occupazionali e salariali. Quindi, fermezza del Governo nel richiamare l'investitore ai suoi impegni, e grande senso di responsabilità: dobbiamo fare in modo che ci sia un futuro forte, produttivo per l'Ilva e insieme il risanamento ambientale. La linea che noi seguiamo è fermezza, responsabilità e tutela per i lavoratori”.