Breaking news
Martedì, 23 Gennaio 2018
Pregiudicata tarantina finisce in carcere. Ha violato per venticinque volte le prescrizioni imposte dalla misura alternativa

Provincia vs Comune: Tamburrano trascina Melucci dinanzi al Tar

Politica
Typography

E’ scontro istituzionale, ormai, tra i due maggiori enti del territorio sulla vicenda Ilva. Tamburrano: "Più del comune capoluogo, è la Provincia ad avere la titolarità rappresentativa dell'intero territorio jonico"

E’ scontro istituzionale, ormai, tra i due maggiori enti del territorio: Provincia e Comune capoluogo. Terreno del contendere, ancora una volta, lo stabilimento siderurgico dell’Ilva. Per Melucci – ed Emiliano – il nuovo Piano Ambientale dei franco-indiani di Arcelor Mittal non va bene. Le ultime aperture del Governo, nonostante il plauso con le quali sono state accolte, non consentono comunque il ritiro del ricorso che pende – per quel che concerne il merito del provvedimento stesso - dinanzi al Tar. Una decisione, questa, targata dal duo Emiliano-Melucci, che ha determinato il colpo di scena concretizzatosi nella tarda serata di ieri. La Provincia, per volere del suo presidente Tamburrano, impugna il ricorso del Comune dinanzi al Tar. L’inquilino dell’ente ubicato in via Anfiteatro, motiva così la sua scelta: “Più del Comune di Taranto, è la Provincia a rappresentare la titolarità delle esigenze dell’intero territorio jonico. Il dato ambientale, le valutazioni occupazionali ed industriali, attengono alle popolazioni che non risiedono nel solo comune capoluogo…”. Sulla reazione stizzita di Melucci, una volta appresa la decisione del nuovo ricorso dinanzi al tribunale amministrativo, Tamburrano è laconico: “Melucci è risentito con il sottoscritto? Conosciamo quanto il personaggio sia permaloso. E, poi, quando lui ha deciso d’impugnare il Piano Ambientale di Ilva ha avvertito la necessità, per caso, di avvertirmi…?”.