BREAKING NEWS
Domenica, 21 Gennaio 2018
TARANTO VITTORIOSO PER 3-2 NELLA TRASFERTA DI SARNO. Quarta vittoria consecutiva per i rossoblù. Mattatore della gara odierna D'Agostino con una tripletta

Melucci, stiamo arrivando

Politica
Typography

Nasce un nuovo gruppo politico nella massima assise di Taranto. A comporlo saranno i consiglieri: De Gennaro, Festinante, Fuggetti, Pulpo e Simili. Si assottiglia la rappresentanza dei Dem. CosmoPolis vi aveva già anticipato tutto nelle scorse settimane. Due gli obiettivi perseguibili nel breve e medio periodo: preparare la candidatura di Walter Musillo, con la lista di Liberi e Uguali per le consultazioni politiche, e arginare l'individualismo esasperato (dopo previa consultazione con Emiliano) del primo cittadino

“A tutti i nostri elettori, a tutti quelli che pochi mesi fa ci hanno eletti in Consiglio comunale, ma soprattutto a tutti coloro, e sono tanti, sfiduciati dalla democrazia”. L’incipit del nuovo gruppo politico, fatto nascere in seno al Consiglio comunale di Taranto, utilizza espressioni indirizzate al popolo e al suo possibile, e non sempre realizzato, diritto-dovere ad essere governato. A comporlo sono i consiglieri: De Gennaro, Festinate, Fuggetti, Pulpo e Simili. CosmoPolis ne aveva dato notizia in tempi non sospetti, all’incirca un paio di settimane fa.
“Il distacco del cittadino – argomentano i sei amministratori jonici - dalla politica e dall’Amministrazione di questa città è stato il cruccio maggiore che abbiamo sopportato in questi mesi, in quanto il nostro obiettivo è quello di riuscire a rappresentare l’intera città e non solo coloro che ci hanno eletti. Crediamo più nei progetti e nello sviluppo, piuttosto che nelle logiche di partito e di potere che in questo momento danno la loro rappresentazione peggiore, in concomitanza delle lotte intestine elettorali per la conquista di posti di potere ad appannaggio di strategie che con il bene del cittadino hanno poco a che fare. Ci accorgiamo che così facendo il cittadino non ci comprende e non riconosce che la nostra funzione è quella di rappresentarli. Questa logica non appartiene a nessuno di noi in quanto già all’indomani della nostra elezione abbiamo rafforzato il contatto con i nostri elettori, interrogandoci costantemente sul perché la maggior parte dei nostri concittadini abbia rifiutato di esprimere il loro diritto fondamentale al voto. Ed il motivo è sotto gli occhi di tutti. Lo raccontano le cronache giornalistiche che ogni giorno parlano di litigi su questioni di protagonismo politico e personale, più che basate sui reali bisogni della gente”. Queste sono le ragioni alla base della nostra decisione. “Ci siamo trovati accomunati sin dall’inizio sul programma elettorale del Sindaco, lo abbiamo condiviso e vogliamo realizzare quello che lì c’è scritto.Abbiamo quotidianamente arricchito quel programma con l’azione amministrativa e con l’interesse che abbiamo prestato nell’ascoltare il cittadino rappresentandone le istanze. Vogliamo fare meglio e di più e per far questo abbiamo deciso di dare avvio ad un nuovo Gruppo che sarà formalizzato nel prossimo Consiglio Comunale, certi che in tal modo potremo lavorare ancora meglio sulle idee e sui progetti perché non c’è veramente più tempo da perdere.