NOMINE AMAT E AMIU: I DUBBI DEI PENTASTELLATI

Politica
Typography

I Consiglieri comunali del M5S, Nevoli e Battista, eprimono perplessità in merito ai nomi dei componenti dei nuovi C.d.A. delle partecipate. Pubblichiamo integralmente

"Nominati i consigli di amministrazione delle partecipate AMAT e AMIU nel senso della continuità con il passato. Nel presentare le nomine il sindaco Melucci ha dichiarato che la scelta é avvenuta “dopo un'attenta analisi dei curricula inviati al Comune a seguito del bando pubblico".
I cognomi dei neoconsiglieri AMAT e AMIU sono, tuttavia, innanzi tutto noti alla cittadinanza per essere agevolmente riconducibili ad attuali consiglieri comunali. Per questa ragione ci viene da pensare che l'obiettivo perseguito dal sindaco sia piuttosto quello di placare gli animi all'interno del Consiglio che, in seguito alle notizie di rimpasti e di probabili candidature, mostra di essere piuttosto irrequieto ed instabile.
Un discorso a parte merita il neopresidente AMIU, (che é stato fino a qualche mese fa, se non lo é tuttora) direttore di impianto di una nota società partecipata dal colosso massafrese della gestione dei rifiuti e delle discariche. Questo duraturo rapporto professionale pone l'ingegnere in una situazione di palese conflitto di interessi, posto che il Comune di Taranto ha l'obbligo normativo di perseguire l'obiettivo dell'innalzamento delle percentuali di raccolta differenziata".