Ilva, Melucci a Di Maio: “Venga a Taranto nel più breve tempo possibile”

Politica
Typography

All’indomani della nascita del neo Governo il sindaco di Taranto, Melucci invita il vice premier Di Maio a venire a Taranto. L’obiettivo toccare con mano la situazione dello stabilimento e discutere del futuro dei lavoratori. “No a un’altra Bagnoli”

“Prima ancora di discutere di rilancio, riconversione oppure chiusura definitiva, lei ha l'esigenza di iniziare questa corsa contro il tempo. Sarebbe un segnale importante per la serenità di migliaia di lavoratori, diretti e dell'indotto, se lei considerasse l'opportunità di una visita a Taranto nel più breve tempo possibile”.  A chiederlo il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci rivolgendosi al vice premier e ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio. Non ancora chiara la posizione dell’attuale Governo in relazione allo stabilimento, il Movimento ha infatti parlato più volte di possibile chiusura delle fonti inquinanti e della riconversione economica del territorio. Al contrario il vice premier Matteo Salvini addita la ecocompatibilità del siderurgico, e dunque della impossibilità di una sua chiusura prematura. “Rispetto al tema della chiusura – aggiunge Melucci - non sta a me rammentare la quantità di miliardi necessari per una impeccabile pluridecennale bonifica, tesa ad evitare una seconda Bagnoli”.