25
Lun, Mar

Ciraci incontra Melucci. Ritiro delle dimissioni vicine?

Ciraci incontra Melucci. Ritiro delle dimissioni vicine?

Politica

Il sergente Garcia, alla fine, tornerà sui suoi passi: non vuole andarsene a casa, nonostante si senta tradito dalla sua stessa maggioranza. Soprattutto da parte del Pd che, nel segreto dell’urna, gli ha preferito Gugliotti alla presidenza della Provincia. Nessuno vuole sobbarcarsi le fatiche di una nuova consultazione per le amministrative

Prove tecniche di maggioranza a geometria variabile. Melucci si affiderebbe a Ciraci – incontrato questa mattina in un bar, a Crispiano - , ai due Cito (fratello e sorella), forse anche a Stellato secondo alcuni rumors, per ricompattare la sua compagine di governo. Un esecutivo per così dire arcobaleno: sinistra centro destra, tutti assieme appassionatamente. Una grande ammucchiata – o abbuffata, a voler riecheggiare la pellicola del grande Marco Ferreri. I giorni che restano per ritirare le dimissioni protocollate dal primo cittadino jonico agli inizi di novembre, legge alla mano, non sono cosi tanti. Bisogna fare in fretta se non si vuole andare nuovamente alle elezioni che, considerato l’appuntamento con le Europee del prossimo mese di maggio, potrebbero essere accorpate nell’election day. Il sergente Garcia, alla fine, tornerà sui suoi passi: non vuole andarsene a casa, nonostante si senta tradito dalla sua stessa maggioranza. Soprattutto da parte del Pd che, nel segreto dell’urna, gli ha preferito Gugliotti alla presidenza della Provincia. Nessuno vuole sobbarcarsi le fatiche di una nuova consultazione per le amministrative. Il seggio oggi c’è, domani chissà. E allora: “Torna a casa Lassie”. Fallo per noi tutti prim’ancora che per te stesso…