19
Dom, Mag

Idrovolanti Italia - Grecia: da idea a progetto

Idrovolanti Italia- Grecia: da idea a progetto

Politica

Protagonismo e disinformazione. L'assessore Cataldino rispedisce al mittente le critiche mosse dai consiglieri Nilo e Baldassari e rivolte al Comune jonico circa il presunto silenzio sulla possibile realizzazione nei porti pugliesi di infrastrutture utili per ospitare idrovolanti

“Quella che (i consiglieri Nilo e Baldassari ndr) valutano come "idea” della costruzione di 8 infrastrutture per idrovolanti in Italia e Grecia e che ha così tanto acceso il loro interesse ed entusiasmo, ha smesso di essere tale già un bel po' di tempo fa, si è quindi trasformata nel progetto SWAN del 2016, poi finanziato nel 2017 e lunedì scorso si è svolto il primo incontro per passare alla piena operatività a cui seguirà quello del 22 marzo”.  L’assessore alle Società partecipate e polizia locale Gianni Cataldino replica ai due consiglieri che di recente hanno stigmatizzato il presunto silenzio dell’Ente circa la possibilità di realizzare nei porti pugliesi infrastrutture in gradi ospitare idrovolanti. Cataldino risponde alle polemiche e parla di “eccessivo protagonismo e apparente disinformazione”

“L’Autorità di Sistema Portuale dello Ionio, attore per Taranto del partenariato alla base del progetto, - aggiunge l’assessore - è stata supportata ed ha costantemente condiviso con il Comune di Taranto tutti i passaggi avvenuti. Trattasi di un’azione che vede come sempre i due Enti coesi (ne è un altrettanto valido esempio la richiesta alla Marina Militare della Stazione Torpediniere) nelle azioni di rilancio del nostro territorio e della risorsa mare. Il rispetto istituzionale, una notizia già resa da tempo e la volontà comune di realizzare prima di comunicare, hanno connotato questa fase del fare. Purtroppo – sottolinea - l'occasione da non perdere sarebbe stata quella di informarsi meglio alla voce idrovolanti a Taranto, a meno che non si volesse solo polemizzare”.

L’assessore fa poi riferimento “al convegno del dicembre 2018 sulla rigenerazione dei vecchi idroscali italiani, durante il quale si è dibattuto del recupero dell’Idroscalo Bologna e della realizzazione di una Scuola Aeronautica e relativi laboratori, con funzioni di scuola di volo per idrovolanti e di struttura storico-museale”. “Posso quindi rassicurare i consiglieri – conclude Cataldino - che l’amministrazione resta pienamente disponibile a confrontarsi”.