19
Mar, Mar

Scontro su emissioni, il Sindaco: “Non si esclude fermo degli impianti”

Scontro su emissioni, il Sindaco: “Non si esclude fermo degli impianti”

Politica

E’ scontro tra la cittadinanza e le istituzioni in merito alla possibile recrudescenza dell’inquinamento nel capoluogo jonico. In occasione dell’incontro avvenuto questa mattina a Palazzo di Città, Melucci traccia un percorso comune da intraprendere con gli attivisti

Tracciare la strada che porterà alla costruzione di un percorso condiviso di provvedimenti e atti per la tutela della salute pubblica. Questo l’esito dell’incontro avvenuto questa mattina a Palazzo di Città alla presenza del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, dell’assessore Francesca Viggiano e di una delegazione cittadina tra associazioni e attivisti. Vari gli obiettivi concordati: l’attivazione dell’Osservatorio sulla Salute, Viias, la costituzione di un tavolo permanente di confronto, costituzione al Tar del Lazio nel giudizio di impugnazione del DPCM e la redazione di una Valutazione del danno sanitario.

Nel caso in cui “dalle risultanze delle valutazioni richieste dai cittadini ricevuti e recepite dall’amministrazione dovesse emergere il perpetrarsi del rischio sanitario", precisano da Palazzo di Città, "il primo cittadino si è impegnato a proseguire nella salvaguardia dei diritti dei cittadini attraverso ulteriori provvedimenti utili, senza alcuna preclusione, che confermino la comune volontà politica di tutela della salute”. Tra i provvedimenti, in base al principio di “massima precauzione”, “non si esclude l’eventualità di intervenire con il fermo degli impianti”.