21
Gio, Mar

Vianello (M5S) su caso Tamburrano: “Necessaria trasparenza su concessioni"

Vianello (M5S) su caso Tamburrano: “Necessaria trasparenza su via libera atti”

Politica

Il deputato tarantino interviene sulla vicenda giudiziaria a carico del presidente della Provincia. “Ancora in piedi – precisa – la questione della discarica di Italcave”

A poche ore dal terremoto giudiziario e politico abbattutosi sul presidente della Provincia Martino Tamburrano, giunge il commento del deputato tarantino del M5S, Giovanni Vianello. “È necessaria trasparenza sui via libera rilasciati nel giro di pochi giorni per l'ampliamento della discarica di Grottaglie Linea Ambiente (l'attuale inchiesta della Procura parte proprio dall'iter amministrativo per la concessione dell'autorizzazione all'ampliamento di tale discarica), - spiega il deputato pentastellato - la costruzione di un inceneritore fanghi da 80 mila t/a a Massafra e l'apertura del terzo lotto a favore della discarica Italcave di Taranto”. “Sottolineo, - aggiunge Vianello - che attualmente il dirigente Natile sta guidando anche la procedura per l'ampliamento del primo e secondo lotto di Italcave”.“Da parte mia,- prosegue Vianello -  numerose sono state le denunce pubbliche nel corso dei passati mesi in merito a queste autorizzazioni, diverse le interrogazioni parlamentari, moltissimi i solleciti fatti a mezzo stampa proprio per accendere i riflettori su questi continui via libera, che hanno di fatto decretato nel tempo la chiara volontà politica dell'allora Presidente della Provincia Tamburrano di far assurgere Taranto e la sua provincia a discarica a servizio della Regione Puglia”.

“Una situazione ingarbugliata” la definisce Vianello ma “del tutto coerente con una gestione amministrativa deviata fatta purtroppo a scapito della tutela pubblica”. “Oggi, tutto questo, trova conferma con l'emissione delle ordinanze di custodia cautelare. Ora – conclude il deputato - bisogna solo confidare nel buon prosieguo dell'indagine da parte della magistratura”.