07
Sab, Dic

Ventuno milioni per lo sport pugliese, c'è anche Grottaglie 2020

Ventuno milioni per lo sport pugliese, c'è anche Grottaglie 2020

Politica

Mazzarano: “Si tratta di un provvedimento storico sia dal punto di vista delle risorse stanziate che nei contenuti”

Approvato nel Programma operativo 2019 in Giunta regionale il finanziamento per Grottaglie 2020 – Città europea dello sport. Il finanziamento giunge nell’ambio del Programma regionale triennale "Linee Guida per lo Sport che riguarda la Programmazione regionale per le attività motorie e sportive 2019-2021", contenente gli schemi di Avvisi Pubblici, le azioni prioritarie e le tipologie di intervento per l'attribuzione di contributi economici regionali.

“Si tratta di un provvedimento storico – spiega il consigliere regionale PD Michele Mazzarano - sia dal punto di vista delle risorse stanziate che nei contenuti. In particolare, la Regione Puglia investe 21 milioni di euro sullo sport, di cui 16 milioni di euro sulla rete degli impianti sportivi dei Comuni e delle associazioni sportive dilettantistiche, delle parrocchie e associazioni di volontariato senza finalità di lucro, e circa 5 milioni di euro sui bandi annuali in cui si articolano le politiche sportive regionali. Infine 500 mila euro per Grottaglie 2019, a cui si aggiungeranno altri 500 mila euro sulla programmazione 2020 per un importo complessivo di un milione di euro”.

"La novità più importante riguarda l'incremento degli investimenti sugli impianti sportivi – continua il consigliere regionale tarantino – grazie a due bandi finanziati con 8 milioni di euro ciascuno. Il primo riservato ai Comuni che potranno anche non cofinanziare l'intervento che realizza un nuovo impianto sportivo o un'area sportiva attrezzata oppure riqualificarne una realtà già esistente. E di questo, ovviamente, ne potrà beneficiare Taranto in occasione dei Giochi del Mediterraneo".

"Il secondo bando è stato immaginato per i privati in cui è invece obbligatorio il cofinanziamento del 20 per cento, e dedicato alle associazioni sportive dilettantistiche, parrocchie e enti appartenenti alla chiesa cattolica o altre confessioni religiose, associazioni di volontariato che perseguono prevalentemente finalità sportive e ricreative senza finalità di lucro".

“Rispetto al precedente bando di circa 10 milioni di euro - conclude Mazzarano - quest'anno la Regione Puglia ha compiuto uno sforzo imponente per assecondare sempre di più le aspettative e i bisogni dei territori in un settore come quello sportivo che per i valori che insegna e le risorse che impegna è stato da sempre ritenuto strategico per questa amministrazione".