07
Sab, Dic

Melucci: “Il futuro di Taranto è blu”

Melucci: “Il futuro di Taranto è blu”

Politica

Il primo cittadini va a sintesi su possibili scenari per il capoluogo jonico mentre accoglie con entusiasmo la notizia del rientro in patria della campionessa tarantina Benedetta Pilato. “Le regaleremo una piscina coperta” – spiega. Poi addita le molte imprese del territorio e i progetti in cantiere per una rinascita futura

“Siamo persone, non macchine, nel lavoro e negli sforzi quotidiani abbiamo bisogno di stimoli, di visione, di entusiasmo. E i simboli contano, le grandi imprese ci danno la benzina per andare avanti, sono un insegnamento”. Inizia così la nota a firma del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci all’indomani del rientro nel capoluogo jonico della nuotatrice tarantina, campionessa nell’argento nel mondiale della Corea del Sud. “La splendida Benedetta Pilato, con la freschezza, l’energia, la genuinità e quella promessa di futuro dei suoi 14 anni è anche questo per Taranto. – prosegue Melucci - E analoga considerazione si può certamente compiere per il dodicenne velista Federico Quaranta, che si è appena seduto sul tetto d’Europa della sua disciplina. Una comunità che si riscopre orgogliosa, che si accorge che niente è più impossibile, che anche in riva allo Ionio possono realizzarsi modelli virtuosi, piccole utopie, nonostante tutto. La conferma che non saranno i lamenti a farci rialzare ma che il sacrificio e la programmazione possono tutto”.

Il primo cittadino prospetta futuri scenari per il capoluogo jonico. “Il porto con la sua zes e l’arrivo di un terminalista di caratura mondiale, la crescita del settore crocieristico con l’inaugurazione del polivalente centro Falanto, il grande dinamismo della Marina Militare e dei suoi cantieri, i prestigiosi eventi velici, il progetto di un’area expo prevalentemente dedicata alla blue economy, la nuova vita della Marina di Taranto (già isola amministrativa), la nascita dei waterfront dell’Isola Madre, il potenziamento delle idrovie, il centro nautico che sorgerà sul Mar Piccolo in vista dei Giochi del Mediterraneo, persino la ricerca sui cetacei, ormai una vera eccellenza, il marchio di origine per la nostra mitilicoltura, l’Oasi Blu in Mar Grande, tra colonie di fenicotteri e cavallucci marini. – prosegue Melucci - Il futuro di Taranto è blu, viene dal mare, è altamente promettente e non è più solo una scommessa, basta crederci ed investire seriamente, pubblico e privato insieme. È quel futuro che tutti chiedevano diverso e che si sta costruendo, passo dopo passo”.

“A Benedetta e ai suoi giovani colleghi regaleremo anche una piscina olimpionica coperta, una delle pochissime dell’intero sud. – conclude il primo cittadino - Ma il regalo più grande se lo sta facendo Taranto, che per troppo tempo ha voltato le spalle alla sua ricchezza, alla sua bellezza e che ora torna a vivere pienamente il suo mare e le sue potenzialità”.